CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Saturday, January 28, 2017


Siracusa: il Comune renziano è il più inquisito d’Italia. Princiotta: “Andatevene tutti a casa”


Quella sugli asili nido è solo l’ultima delle pesanti inchieste che coinvolgono l’amministrazione a trazione PD. La consigliera, Simona Princiotta, che con le sue denunce ha scoperchiato il vaso di Pandora, oggi ironizza su chi si dice sorpreso e li esorta a liberare la città dalla loro ingombrante e affaristica presenza…
Desta una certa amarezza scoprire che la bella Siracusa, città nota al mondo per gli splendori di Ortigia e per le rappresentazioni classiche che ogni anno riportano in vita Euripide e Sofocle e la loro eterna saggezza, si sia aggiudicata un primato per nulla lusinghiero. E che è tutto ‘merito’ dei suoi politici.
Leggiamo, infatti, su La Sicilia (in un articolo di Mario Barresi) che il Comune aretuseo è il Comune più inquisito d’Italia. L’ultima ‘tragedia’, come sappiamo, riguarda l’allegra gestione dei bandi per gli asili nido finiti nel mirino dei PM, che accusano di turbativa d’asta Giovanni Cafeo e Alfredo Foti, rispettivamente ex capo di gabinetto del sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, che è anche componente della segreteria regionale del Pd, e assessore ai Lavori pubblici.
La solita storia di amici che avrebbero ‘meritato’ più di altri l’aggiudicazione dell’affare. Per il procuratore Francesco Paolo Giordano, “questa è solo una prima parte di un’indagine con più filoni ancor più gravi e rilevanti”.
Ed è solo una delle tante inchieste che coinvolgono il comune aretuse, come ricorda Barresi nel suo articolo: “L’ultimo conteggio, al pallottoliere degli attenti cronisti locali, è di almeno 70 indagati – amministratori, consiglieri, dipendenti, tecnici e affini – soltanto dentro il municipio. Che, con una dozzina di inchieste stipate in sette diversi filoni dei pm, aspira a essere il più “inquisito” d’Italia. Con molti del Pd e fra questi soprattutto i renziani, certo. Ma con pendenze vecchie e nuovi intrecci trasversali che tirano in ballo tutti, centrodestra compreso”.

No comments: