CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Thursday, January 19, 2017

Lentini, scontro Comune-Regione per la discarica bis

Lentini, scontro Comune-Regione per la discarica bis

PALAZZO D'ORLEANS HA APPENA DATO IL VIA LIBERA A UN SECONDO IMPIANTO PER RIFIUTI SPECIALI. IL SINDACO: NON SIAMO UNA PATTUMIERA
CLAUDIO REALE
Il sindaco Saverio Bosco lo dice senza giri di parole. «Faremo le barricate per impedire che il nostro territorio si trasformi nella pattumiera di Sicilia». Perché per Lentini, che ospita già la discarica più grande dell'Isola, la Regione ha appena dato il via libera a un secondo impianto, stavolta per rifiuti speciali: così fra il Comune e Palazzo d'Orléans si è scatenato un braccio di ferro senza esclusione di colpi, con ricorsi, contro-ricorsi e manifestazioni di protesta.
La pietra dello scandalo è un decreto di qualche settimana fa. Negli ultimi giorni dell'anno scorso, il dirigente generale del dipartimento Rifiuti, Maurizio Pirillo, ha dichiarato la «pubblica utilità, urgenza e indifferibilità dei lavori» per la struttura: un documento di una paginetta che modifica, di fatto scavalcando il Comune, l'autorizzazione concessa un anno prima alla "Pastorino srl" di Siracusa per realizzare la discarica. «Con il provvedimento del 2015 – spiega l'assessore comunale all'Ambiente, Santi Terranova – erano state delegate a noi le autorizzazioni edilizie. Poi le abbiamo negate, e a quel punto la Regione ha deciso di bypassarci. Abbiamo affidato la questione a un legale: faremo ricorso al Tar».
Nel decreto del 2015, infatti, l'autorizzazione era subordinata alle «autorizzazioni urbanistico-edilizie e a quelle relative alla esecutività del progetto», mentre con la modifica dei giorni scorsi si specifica che il via libera concesso a Pastorino «sostituisce visti, pareri, autorizzazioni e concessioni di organi regionali, provinciali e comunali».
La discarica "incriminata" dovrebbe sorgere in contrada Armicci. Una zona a ridosso del lago di Biviere, dove – secondo gli ultimi censimenti della Lipu, l'associazione che gestisce l'oasi naturalistica – sono presenti circa 25.000 volatili appartenenti a 150 specie differenti, fra le quali tre tipi di aironi (bianchi maggiori, rossi e cinerini), cormorani, cicogne, folaghe e falchi pescatori. Il lago è inoltre uno dei pochi luoghi in Sicilia in cui è stata documentata la presenza di gru durante le migrazioni invernali. Lentini, d'altro canto, ospita già la discarica di Sicula Trasporti: la struttura, che si trova al confine con il Comune di Catania, assorbe circa il 40 per cento dell'immondizia prodotta complessivamente in Sicilia.
Adesso, dunque, a Lentini amministratori e associazioni sono pronti a mobilitazioni di protesta contro questa seconda struttura in una cittadina che conta meno di 25 mila abitanti: «La Regione – dice Bosco – vuole realizzare una discarica a due passi dalla nostra città, a due passi dal nostro lago, sotto i nostri agrumeti ». Sabato scorso, il sindaco ha organizzato una grande manifestazione in piazza Umberto I, lanciando una petizione che, secondo il comitato "No Discarica Armicci", nei primi due giorni ha già raccolto circa 3.000 firme. Lunedì prossimo la questione approderà in una grande assemblea aperta: nella sala del consiglio comunale amministratori e cittadini sceglieranno il percorso da intraprendere per contrastare la decisione di Palazzo d'Orléans.


http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2017/01/17/lentini-scontro-comune-regione-per-la-discarica-bisPalermo04.html

2016 3 FEBBRAIO CANNOVA GIANFRANCO NATALE ZUCCARELLO Comunicato “discarica rifiuti speciali non pericolosi Armicci”  E’ ormai noto che la ditta Pastorino S.r.l. nel 2012 diede alla luce un progetto di discarica per rifiuti speciali non pericolosi da installare in una cava dismessa di c/da Armicci di Lentini. Espletate tutte le procedure, autorizzazioni o limitazioni o quant’altro necessario per l’avanzamento dell’iter procedurale, il Consiglio Comunale di Lentini avrebbe dovuto dare il via a tale scempio, autorizzando un” cambio di destinazione urbanistica” necessario per la realizzazione della discarica. Il 19/12/2013 si tenne un Consiglio Comunale aperto che vide intervenire, Associazioni ambientaliste e di protezione della salute pubblica, delegazioni di enti limitrofi e confinanti che, con fermezza espressero la loro contrarietà alla creazione della discarica . In tale occasione fu votata una mozione d’ indirizzo nella quale il Consiglio Comunale e l’amministrazione tutta si impegnava a non autorizzare la realizzazione della discarica e impegnava Inoltre il Presidente del Consiglio che avrebbe dovuto indire al più presto un consesso per deliberare il diniego alla richiesta di variazione urbanistica. Il Consiglio Comunale deliberò di esprimere parere negativo alla richiesta di variante di P.R.G. avanzata dalla ditta Pastorino. A seguito di tale delibera, il sindaco Alfio Mangiameli notificò all’Assessorato Regionale competente le decisioni dell’Amministrazione, auspicando che fosse concessa la negazione del certificato di Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) per la discarica. Invece il 5 Novembre 2015 il dirigente di servizio del Dipartimento dell’acqua e dei rifiuti, con protocollo D.D.S. n 1905, ha emesso il certificato A.I.A. per la ditta Pastorino, permettendo di fatto la realizzazione della discarica in c/da Armicci, ignorando così la deliberazione del Consiglio Comunale, unico organo che possa legittimamente autorizzare un simile progetto.


2016 8 MARZO C.C. LENTINI DELIB 33 AUTORIZZA  SINDACO OPPOSIZIONE DECRETO D.D.S. 1905 2015 CANNOVA A.I.A. PASTORINO S.R.L. DISCARICA CONTRADA ARMICCI NON VARIANTE PRG NO DISCARICA SI TURISMO  

2016 12 GENNAIO CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA 2    LENTINI PROT 19942 INVIA  RICHIESTA RITIRO IN AUTOTUTELA DDS 1905 5.11.15   A.I.A. PASTORINO S.R.L. CANNOVA DISCARICA CONT  ARMICCI NON VAR PRG   SI TURISMO

2014 23 GENNAIO CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA 4 A SEGUITO DEL D.D.S. VIA 874 DEL 18 NOVEMBRE 2013 CANNOVA ZUCCARELLO DISCARICA  CONTRADA ARMICCI PASTORINO S.R.L. NO ALA VARIANTE P.R.G.

2013 18 NOVEMBRE CANNOVA GIANFRANCO D.D.G. V.I.A. 874 DISCARICA RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI LENTINI C.DA ARMINICI  PASTORINO SRL D'ANGELO GULLO GAETANO  LATTEO


2011 13 APRILE CANNOVA GIANFRANCO AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE DECRETO 232  EXAKTA SICILIANA CARINI ZONA INDUSTRIALE STOCCAGGIO E TRATTAMENTO RIFIUTI PEICOLOSI E NON PERICOLOSI


D.R.S. 393 29 MAGGIO 2009 2009 22 MAGGIO CANNOVA GIANFRANCO ZUCCARELLO  ANZA' DECRETO A.I.A. 393 ARPA PROVINCIA ASL DISCARICA RIFIUTI MAZZARRA’ S ANDREA CONTRADA ZUPPA TIRRENO AMBIENTE

2009 22 MAGGIO CANNOVA GIANFRANCO  ZUCCARELLO  ANZA' DECRETO A.I.A. 393 ARPA PROVINCIA ASL DISCARICA RIFIUTI MAZZARRA’ S ANDREA CONTRADA ZUPPA TIRRENO AMBIENTE 


PASTORINO,CANNOVA,LENTINI,DISCARICA,CONTRADA  ARMICI,DDS 1905 05 11.15,TOLOMEO,SANSONE,PRG,VARIANTE,ZUCCARELLO,TIRRENO AMBIENTE ,ANZA',DRS 393 09, DDG 697 2011, DDG 549 12,DDG 649 12,  D.D.S. 874 13 



apodìttico in Vocabolario - Treccani: apodìttico agg. [dal lat. tardo apodictĭcus, gr. ἀποδεικτικός «dimostrativo»] (pl. m. -ci). – 1. Nel linguaggio filos., che riguarda l’apodissi e partecipa quindi del suo carattere di necessità logica: il processo apodittico; per estens., pienamente dimostrativo, evidente: argomento apodittico; dimostrare in maniera apodittico; visione apodittico, evidenza apodittico, nella fenomenologia husserliana. In partic., nella logica kantiana, giudizio apodittico (contrapp. ad assertorio e problematico),

No comments: