CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Monday, October 03, 2016

ISOLA DELLE FEMMINE RISOLTO IL GIALLO DELLE DIMISSIONI DELL'ASSESSORE FRANCESCO CRISCI E INIZIA LA VORAGINE


IL PRIMATO Elezioni Amministrative novembre 2014  la maggioranza STRAVINCE CON 1000 VOTI IN PIU' DELL'OPPOSIZIONE 


Finalmente è terminata la sceneggiata, che nel "chiacchiericcio" generale   ha coinvolto tutta la cittadinanza. 

Oggi si è conclusa l'odissea che da oltre un mese ha attanagliato l'intera cittadinanza di Isola delle Femmine: 

Le DIMISSIONI,  dell'assessore Francesco Crisci, questa mattinata nella tarda mattinata sono state formalizzate nelle mani del Sindaco Stefano Bologna .


La  notizia delle DIMISSIONI è stata accolta dai Cittadini di Isola delle Femmine come un grande senso di liberazione 

Il giallo delle DIMISSIONI iniziate il 28 settembre alle ore 14,20 erano state diffuse on-line da "IL GIORNALE DI ISOLA". 

Fin qui nulla di strano! Una notizia come tante altre!

La sorpresa è dietro l'angolo alle ore 17,12 ritorniamo al sito on-line e con nostra grande sorpresa la notizia SPARISCE!!!!!!!!!!

Sin qui nulla di strano! Un normale Black out H3G!!!!

Dopo qualche ora ritorniamo a collegarci al sito di "IL GIORNALE DI ISOLA"  e sorpresa della sorpresa veniamo avvertiti:

Modalità Manutenzione Ci scusiamo per l'inconveniente. Il nostro sito è attualmente in manutenzione. Grazie per la comprensione

Ricevo la telefonata del direttore de "IL GIORNALE DI ISOLA"  : "la notizia della protocollazione delle  dimissioni dell'assessore Crisci è falsa, io avevo programmato il post della notizia da tre giorni con  l'assicurazione che la protocollazione sarebbe avvenuta di sicuro  proprio oggi (28 settembre). L'assessore Crisci purtroppo le dimissioni non le ha formalizzate. Ma la notizia in automatico (per errore del server) è comunque  pubblicata sul sito del GIORNALE.  Mi sono accorto soltanto dopo qualche ora, uscito da una lezione all'università,  della programmata pubblicazione della notizia. Ormai era tardi e quindi sono stato costretto a cancellare il post con la notizia delle DIMISSIONI " 

Dopo circa una settimana scopriamo che tutti sapevano e nessuno parlava.

Sembra che questa settimana  per il SINDACO ASSESSORI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO e "CONSIGLIORI"  sia stata intensa di incontri trattative tese a concordare una comune posizione e motivazione delle motivazioni di "resa".

E qui che casca l'asino! 

".........avendo condiviso un percorso politico, sin dalla mia prima candidatura nell'anno 2004, con diverse battaglie politiche, condivise e fatte fianco a fianco, sempre per il bene della comunità, poichè lo svolgimento del mandato affidatomi richiede assoluta costanza e dedizione nei confronti del governo del nostro comune e nei confronti dei concittadini che mi hanno accordato la loro fiducia, nell'ultima tornata elettorale, ed essendo uno dei promotori del programma di governo di detta amministrazione, del gruppo politico "Un Altra Isola SI", non potendo assicurare........" 

Non posso nascondere che la succitata dichiarazione (che non nasconde una terminologia giuridica), sembra voler cercare un qualche "traditore" .

Confesso la circostanza e le parole dell'Assessore mi riportanto  indietro al 2005 a rileggere la dichiarazione dell'allora Sindaco Portobello a proposito delle dimissione dell'allora Vice Sindaco Stefano Bologna. Una dichiarazione piena di rancore verso un  amico difeso senza si e senza ma. pronto a tradire 

"  ... no cari concittadini qui si tratta di due persone che per dieci lunghissimi anni hanno condiviso con me e con tutto il gruppo Isola per Tutti gioie, sofferenze, tonfi e trionfi, lacrime e sorrisi, attacchi, cene, riunioni diurne e notturne, sfoghi, delusioni, crisi politiche e umane tutte affrontate e risolte; mi riferisco al mio EX  amico Stefano Bologna già Sindaco......Hai distrutto 10 anni di solidissima amicizia che andava ben al di là di un rapporto politico. L'ambizione e l'attaccamento al potere ti hanno accecato, non ti sei soffermato a riflettere sulle tue azioni, non hai pensato che cercando di umiliare la massima istituzione del paese stavi umiliando tutta la cittadinanza svuotando di significato la più alta forma di democrazia che è rappresentata dalla libera elezione del primo cittadino....."

A questo punto il Presidente del Consiglio Avvocato  Giuseppe RAPPA sia nella condizione di convocare IMMEDIATAMENTE una seduta del Consiglio Comunale sulle dimissioni dell'Assessore Francesco Crisci.

Il Sindaco Stefano Bologna, (forte della vittoria con oltre 1000 voti della Sua maggioranza)  può senz'altro informare i Cittadini di Isola delle Femmine sulle vere motivazioni delle DIMISSIONI del Suo Assessore, ma soprattutto, chiarire alla Cittadinanza di Isola delle Femmine la settimana del "GIALLO DE DIMISSIONI" e il suo provvisorio epilogo. 

Signor Presidente del Consiglio Signor Sindaco Signori Assessori  Signore/i Consiglieri, Isola delle Femmine il 2012 il Consiglio Comunale di Isola delle Femmine è stato sciolto per infiltrazioni mafiose.

La mancanza di legalità di  trasparenza di partecipazione  di confronto ha creato le condizioni per scrivere nel 2012 una brutta pagina della storia di Isola delle Femmine 

IL CONSIGLIO COMUNALE DI ISOLA DELLE FEMMINE CON UNA MAGGIORANZA DI GENERE FEMMINILE 

ORGOGLIO DI ESSERE DONNA CAPACE DI CREATIVITA'  DI ESPRIMERE IDEE PROGETTI FANTASIA AMANTE DELLA PACE DELLA DISPONIBILITA' DELL'AMORE DEL PROSSIMO 

Pino Ciampolillo

No comments: