CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Wednesday, August 31, 2016

156 anni fa nasceva Joe Petrosino, il poliziotto italo-americano ucciso a Palermo il 12 Marzo del 1909


156 anni fa nasceva Joe Petrosino, il poliziotto italo-americano ucciso a Palermo il 12 Marzo del 1909

Originario della Campania, la sua famiglia era arrivata in America nel 1873. Cinque anni dopo fu assunto come netturbino a New York. Qualche anno dopo passò alla Polizia dove si guadagno la stima dell’allora assessore comunale,Theodore Roosevelt, il futuro Presidente degli Stati Uniti. Poliziotto bravissimo, Joe Petrosino seguì una pista che lo conduceva in Sicilia, forse per svelare gli intrecci tra Mano Nera e mafia siciliana. Ma la mafia lo fermò con quattro colpi di pistola, in Piazza Marina
Il 30 agosto del 1860, giusto centocinquantasei anni fa, nasceva a Padula, nel Salernitano, Giuseppe ‘Joe’ Petrosino.
La sua  famiglia emigrò  a New York nel 1873 e Giuseppe, poi Joe, crebbe nel sobborgo di Little Italy. Nel 1877 Joe prese la cittadinanza statunitense e fu assunto l’anno dopo come netturbino dall’amministrazione newyorkese. Era caposquadra quando, una dopo l’altra, erano cominciate ad arrivare in America le fitte schiere degli emigranti italiani.
Furono problemi per le autorità americane, primo quello dell’ordine pubblico. I poliziotti non riuscivano a capire gli italiani, né a farsi capire da loro: questo generava un clima a favore delle organizzazioni criminali.
Dipendente dal Dipartimento di polizia come spazzino, Petrosino non senza difficoltà, fu ammesso nel corpo di Polizia.. Petrosino era basso, ma in compenso aveva spalle larghe, bicipiti possenti e, ciò che più contò per il suo arruolamento, grinta ed intelligenza.
Determinante ai fini della sua carriera, oltre al suo impegno, era stata la stima riposta in lui da Theodore Roosevelt, il futuro Presidente degli Stati Uniti, allora assessore alla Polizia.
Petrosino, promosso sergente, fu affrancato dal servizio d’ordine pubblico e destinato alla conduzione d’indagini. I criminali di Little Italy si trovarono improvvisamente di fronte ad un nemico che parlava la loro stessa lingua, che conosceva i loro metodi, che poteva entrare nei loro ambienti.
Risolse brillantemente numerosi casi. Era abile nel travestirsi, rapido nell’azione, inflessibile e quasi feroce verso i criminali; divenne quasi un simbolo della lotta a favore della giustizia e della legge.
Nel 1905, divenne tenente, e gli fu affidata l’organizzazione d’una squadra di poliziotti italiani, l’Italian Branch. Questa mossa rese più proficua ed efficace la sua lotta senza quartiere contro la Mano Nera, una tenebrosa organizzazione a carattere mafioso, con ramificazioni in Sicilia attraverso la quale si esprimeva il racket.
Seguendo una pista che avrebbe dovuto portarlo ad infliggere un decisivo colpo alla Mano Nera, Petrosino  giunse in Sicilia.
La missione era top secret, ma a causa di una fuga di notizie tutti i dettagli furono pubblicati sul N.Y.Herald.
Petrosino partì comunque, nella convinzione, rivelatasi un errore fatale, che in Sicilia la Mafia, come a New York, non si azzardasse a uccidere un poliziotto.
Alle 20.45 di venerdì 12 Marzo 1909, in Piazza Marina, a Palermo, all’interno del Giardino Garibaldi risuonarono tre colpi di pistola in rapida successione e un quarto fu sparato subito dopo. Petrosino fu raggiunto da quattro pallottole: una al collo, due alle spalle, e un quarto, mortale alla testa.
Il governo mise subito a disposizione la somma di 10.000 lire, corrispondenti  a quasi 40.000 Euro attuali, per chi avesse fornito elementi utili a scoprire i suoi assassini. La paura della mafia però anche in quella occasione fu più forte dell’attrazione esercitata da quell’elevata offerta di soldi: le bocche rimasero chiuse.
Si ritiene oggi che il responsabile della sua fine sia stato il boss Vito Cascio Ferro, tenuto d’occhio da Petrosino sin da quando questi era a New York, ed il cui nome era in cima ad una “lista di criminali” redatta dal poliziotto italoamericano. Vi fu certamente un collegamento tra la morte di Petrosino e alcuni personaggi malavitosi appartenenti alla cosca newyorkese di Giuseppe “Piddu” Morello.
L’ipotesi più verosimile è che Morello e Giuseppe Fontana – emigrato in America dopo l’assoluzione per l’omicidio di Emanuele Notarbartolo (qui potete leggere la storia di Emanuele Nortarbartolo, ucciso dai mafiosi l’1 Febbraio del 1893) e aggregatosi alla banda di Giuseppe Morello – si siano rivolti a Vito Cascio Ferro affinché organizzasse l’omicidio del poliziotto per loro conto.
Cascio Ferro affidò  l’esecuzione  materiale del  delitto a tale Paolo Palazzotto..

Tuesday, August 30, 2016

Monday, August 29, 2016

RIFIUTI DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DA BOLOGNA A PORTOBELLO A BOLOGNA DA ZUCCARELLO AD AGESP INCENDIO RIFIUTI ALLA SICAR

RIFIUTI DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DA BOLOGNA A PORTOBELLO A BOLOGNA DA ZUCCARELLO AD AGESP INCENDIO RIFIUTI ALLA  SICAR 

RIFIUTI DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DA BOLOGNA A PORTOBELLO A BOLOGNA DA ZUCCARELLO AD AGESP INCENDIO RIFIU...

ECO BURGUS SOCIETA' CONSRTILE BORGETTO CF 05660090829 REA 269072 CUCCHIARA SRL RUBBINO SNC ANTONINO E FIGLI AL TA SERVIZI SRL TAORMINA COSSENTINO

ECO BURGUS SOCIETA' CONSRTILE BORGETTO CF 05660090829 REA 269072 CUCCHIARA SRL RUBBINO SNC ANTONINO E...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 69 18 10 2010 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA CATANZARO COSTRUZIONI SICULIANA

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 69 18 10 2010 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA CATANZARO COSTRUZION...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 82 29 12 2010 TRADE ECO SERVICE DISCARICA CATANZARO COSTRUZIONI SICULIANA

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 82 29 12 2010 TRADE ECO SERVICE DISCARICA CATANZARO COSTRUZIONI SICULIANA...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 14 24 02 2011 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA BELLOLAMPO

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 14 24 02 2011 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA BELLOLAMPO

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 22 05 04 2011 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA BELLOLAMPO

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 22 05 04 2011 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA BELLOLAMPO

SOLEMAR VISURA CATASTALE VIA PALERMO STATALE 113

SOLEMAR VISURA CATASTALE VIA PALERMO SSTRALE 113 by Pino Ciampolillo

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 3 31 01 2012 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA CATANZARO COSTRUZIONI SICULIANA

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 3 31 01 2012 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA CATANZARO COSTRUZIONI...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 13 22 02 2011 COTTIMO FIDUCIARIO 10 01 2011 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA DISCARICA BELLOLAMPO

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 13 22 02 2011 COTTIMO FIDUCIARIO 10 01 2011 TRADE ECO SERVICE BOLOGNETTA...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 96 28 08 2015 PROROGA AGESP CASTELLAMARE DEL GOLFO DISCARICA BELLOLAMPO

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 96 28 08 2015 PROROGA AGESP CASTELLAMARE DEL GOLFO DISCARICA BELLOLAMPO

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 68 03 12 2014 AGESP CASTELLAMARE DEL GOLFO DISCARICA BELLOLAMPO

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 68 03 12 2014 AGESP CASTELLAMARE DEL GOLFO DISCARICA BELLOLAMPO

GARA CEV RIFIUTI 2016 12 FEBBRAIO MINAFRA SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA PIANO ARO CIG 62818445A8 ISOLA DELLE FEMMINE 6 MESI 68MILA 500 EURO

GARA CEV RIFIUTI 2016 12 FEBBRAIO MINAFRA SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA PIANO ARO CIG 62818445A8 ISOLA DE...

RIFIUTI BANDO DI GARA 25 MAGGIO 2015 7 ANNI BASE 5 MILIONI 967 MILA 185 EURO 84 CENTESIMI MINAFRA SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA PIANO ARO CIG 62818445A8 ISOLA DELLE FEMMINE 6 MESI 68MILA 500 EURO

RIFIUTI BANDO DI GARA 25 MAGGIO 2015 7 ANNI BASE 5 MILIONI 967 MILA 185 EURO 84 CENTESIMI MINAFRA SERVIZIO...

RIFIUTI BANDO DI GARA 25 MAGGIO 2015 CAPITOLATO APPALTO 7 ANNI BASE 5 MILIONI 967 MILA 185 EURO 84 CENTESIMI MINAFRA SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA PIANO ARO CIG 62818445A8 ISOLA DELLE FEMMINE 6 MESI 68MILA 500 EURO.

RIFIUTI BANDO DI GARA 25 MAGGIO 2015 CAPITOLATO APPALTO 7 ANNI BASE 5 MILIONI 967 MILA 185 EURO 84 CENTESIM...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 96 28 08 2015 PROROGA AGESP CASTELLAMARE DEL GOLFO ISOLA ECOLOGICA LIQUIGAS RICOVERO MEZZI FOGLIO 5 PARTIC 90 SUB 48 FOGLIO 2 PART 1050

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 96 28 08 2015 PROROGA AGESP CASTELLAMARE DEL GOLFO ISOLA ECOLOGICA LIQUIG...

|191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 60 11 06 2015 PROROGA SER ECO STANTA FLAVIA ISOLA ECOLOGICA LIQUIGAS RICOVERO MEZZI FOGLIO 5 PARTIC 90 SUB 48 FOGLIO 2 PART 1050

|191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 60 11 06 2015 PROROGA SER ECO STANTA FLAVIA ISOLA ECOLOGICA LIQUIGAS RIC...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 20 27 02 2015 PROROGA AGESP CASTELLAMARE ISOLA ECOLOGICA LIQUIGAS RICOVERO MEZZI FOGLIO 5 PARTIC 90 SUB 48 FOGLIO 2 PART 1050

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 20 27 02 2015 PROROGA AGESP CASTELLAMARE ISOLA ECOLOGICA LIQUIGAS RICOVER...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 10 16 01 2015 PROROGA AGESP CASTELLAMARE ISOLA ECOLOGICA LIQUIGAS RICOVERO MEZZI FOGLIO 5 PARTIC 90 SUB 48 FOGLIO 2 PART 1050

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 10 16 01 2015 PROROGA AGESP CASTELLAMARE ISOLA ECOLOGICA LIQUIGAS RICOVER...

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 68 03 12 2014 AGESP CASTELLAMARE ISOLA PULITA

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 68 03 12 2014 AGESP CASTELLAMARE ISOLA PULITA

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 58 28 10 2014 AMMIRAGLIA RECUPERI PALERMO DISCARICA TRAPANI SERVIZI

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 58 28 10 2014 AMMIRAGLIA RECUPERI PALERMO DISCARICA TRAPANI SERVIZI

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 41 10 07 2014 AMMIRAGLIA RECUPERI PALERMO DISCARICA TRAPANI SERVIZI

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 41 10 07 2014 AMMIRAGLIA RECUPERI PALERMO DISCARICA TRAPANI SERVIZI

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 46 27 08 2014 AMMIRAGLIA RECUPERI PALERMO DISCARICA TRAPANI SERVIZI

191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 46 27 08 2014 AMMIRAGLIA RECUPERI PALERMO DISCARICA TRAPANI SERVIZI

RIFIUTI AFFIDAMENTO DETERMINA 118 03 08 2015 DITTA ECOGESTIONI SRL BAGHERIA MINAFRA SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA ISOLA DELLE FEMMINE 6 MESI 73MILA 350 EURO

RIFIUTI AFFIDAMENTO DETERMINA 118 03 08 2015 DITTA ECOGESTIONI SRL BAGHERIA MINAFRA SERVIZIO RACCOLTA DIFFE...

RAPPA GIUSEPPE BAR LO BIANCO GRAN BAR BRUNO SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE,TRIBUTI ABUSIVISMO EDILIZIO

RAPPA GIUSEPPE BAR LO BIANCO GRAN BAR BRUNO

ART. 191 DOSSIER 2015 2014 2012 2011 2010 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZE CONTIGIBILI E URGENTI POTERI SOSTITUTIVI AGESP SER ECO TRADE ECO BELLOLAMPO ISOLA ECOLOGICA TRAPANI SERVIZI SICULIANA AMMIRAGLIA

ART. 191 DOSSIER 2015 2014 2012 2011 2010 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZE CONTIGIBILI E URGENTI POTERI SOSTIT...

ART. 191 DOSSIER 2015 2014 2012 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZE CONTIGIBILI E URGENTI POTERI SOSTITUTIVI AGESP SER ECO BELLOLAMPO ISOLA ECOLOGICA TRAPANI SERVIZI SICULIANA AMMIRAGLIA



ART. 191 DIOSSIER 2015 2014 2012 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZE CONTIGIBILI E URGENTI POTERI SOSTITUTIVI AGE...





ART. 191 DIOSSIER 2015 2014 2012 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZE CONTIGIBILI E URGENTI POTERI SOSTITUTIVI AGESP SER ECO BELLOLAMPO ISOLA ECOLOGICA TRAPANI SERVIZI SICULIANA AMMIRAGLIA,GARE AFFIDAMENTI ORDINANZE ART 191 DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DAL 2010 AL 2016  PORTOBELO COMMISSIONE BOLOGNA AGESP ATOA PA 1 TRADE ECO SERVICE ECO BURGUS AGESP AMMIRAGLIA SER ECO ISOLA ECOLOGICA 
ART. 191 DIOSSIER 2015 2014 2012 2011 2010 ISOLA DELLE FEMMINE  ORDINANZE CONTIGIBILI E URGENTI POTERI SOSTITUTIVI AGESP SER ECO TRADE ECO BELLOLAMPO ISOLA ECOLOGICA TRAPANI SERVIZI SICULIANA AMMIRAGLIA,
ART. 191 DIOSSIER 2015 2014 2012 ISOLA DELLE FEMMINE  ORDINANZE CONTIGIBILI E URGENTI POTERI SOSTITUTIVI AGESP SER ECO BELLOLAMPO ISOLA ECOLOGICA TRAPANI SERVIZI SICULIANA AMMIRAGLIA,OPERAZIONE GENIO CIVILE TRAPANI CACCETTA E PIZZO IN MANETTE INTERCETTATO AL TELEFONO IN CANDIDATO SINDACO STEFANO BOLOGNA GIUGNO 2009  ACQUE CALIDADE DEL GOLFO SRL TOIA SOLEMAR 1400 POSTI LETTO, INCENDIO SICAR, ZUCCARELLO, ISPEZIONE TURANO,ALLOGGI FANTASMI,USTICANO,BOLOGNA,LICATA,LUPO,SCAFIDI,CASSA DEPOSITI E PRESTITI,CUTINO,DEBITI FUORI BILANCIO,SANZIONI,MULTE,SCIOGLIMENTO C.C. ISOLA ORDINANZA LUCIDO SALVATORE CONSIGLIERE DI MAGGIORANZA MARITO BRUNO MARIA V.C. VIGILI URBANI ISOLA  N.64, LUCIDO SALVATORE BOLOGNA,CROCE,VIGILI URBANI,GUARDIA COSTIERA MOGAVERO,BRICOMAN,SICAR LIQUIGAS SOLEMAR TOIA 1974 1. LA FATA, PIETRO -UCCISIONE - 1974 2. ISOLA DELLE FEMMINE - FATTI DI CRONACA - 1974. 1 FOTOGRAFIA DI RITRATTO DEL LA FATA, 1 FOTOGRAFIA RIGUARDANTE IL LUOGO DOVE È UBICATO IL SUPERMERCATO. LA FATA PIETRO. PROPRIETARIO DEL SUPERMERCATO DI ISOLA DELLE FEMMINE UCCISO SABATO SERA DA TRE RAPINATORI. 11- 2-1974. PARTICELLA 48 FOGLIO 2 MONTICCIOLO SICAR BRICOMAN DISCARICA SOLEMAR TOIA LA FATA PARTICELLA 48 FOGLIO 2 BRUNO GIUSEPPE PADRE BRUNO GIOVANNI FIGLIO BRUNO PIETRO 1946 FIGLIO BRUNO ANTONINO 1 12 1945 LO BIANCO 19 FEBBRAIO 1950 LA SORELLA GRAZIELLA  MOGLIE DI BRUNO FRANCESCO 1943 8 GIUGNO BRUNO GIUSEPPE IMPIEGATO 1949 25 GIUGNO MARITO DI BRUNO GIOVANNA  1951 13 LUGLIO FIGLIA DI BRUNO GIUSEPPE (IL VECCHIO) 1930 19 MARZO  BADALAMENTI SALVATORE 14 MARZO 1967 GRILLI ELSA  BOLOGNA 28 FEBBRAIO 1960 NUOVA ISOLA ISOLA PER TUTTI 1983  RAPPA ROCCO 1 GENNAIO 1961 COGNATO DI PIETRO BRUNO 1946 BRUNO FRANCESCO 8 GIUGNO 1943 FRATELLO DI PIETRO BRUNO COGNATO DI LO BIANCO BRUNO GIOVANNA 1951  13 LUGLIO BRUNO GIUSEPPE 14 NOVEMBRE 1910 BRUNO ANTONINO 1919 13 GIUGNO ALIMENA PROVVIDENZA 5 SETTEMBRE 1929 LETTERA ANONINA 11 APRILE 1984 PROTOCOLLO CARABINIERI 1149 LA MAFIA A ISOLA POMIERO 31 LUGLIO 1937 VOTI  81  IMPASTATO 21 MARZO 1951 VOTI 61  BRUNO FRANCESCO 1951 BOLOGNA 28 FEBBRAIO 1960 VOTI  120 BRUNO ANTONINO 163 NUOVA ISOLA 1270 TORRE 1070 TORRE RUBINO 89 ENEA IL FILO ROSSO MANNINO BOLOGNA FOTOVOLTAICO MANSIONI SUPERIORI OMER OLYMPUS VERANDE TERRAZZE BALCONI CODICE CIVILE 1125 CODICE CIVILE 1126 PALCO MANIFESTAZIONI ESTIVE ISOLA DELLE FEMMINE ARENA JOE DI MAGGIO ATO PA 1 CATANZARO COSTRUZIONI BOLOGNA CROCE SCAFIDI PARCHEGGI STRISCE BLU ENEA 1082 2007 1996 NUOVA ISOLA ELEZIONI 26 27 GIUGNO 1983 BOLOGNA ISOLA PER TUTTI ELEZIONI 1995 DECRETO INGIUNTIVO CATANZARO COSTRUZIONI DISCARICA TROVATO ARMETTA BURGUS ATO PA 1
ISOLA DELLE FEMMINE DOSSIER ELEZIONI 1983 1995  ISPEZIONE REGIONE ENTI LOCALI A. PROVENZANO 26 OTTOBRE 1997 SINDACO BOLOGNA STEFANO ARCH ALBERT GIOVANNI LICENZE EDILIZIE  ILLEGITTIME
AGUECI, ALFANO, BASILE ROSARIO, BERTOLINO ATONIA, BERTOLINO CARMELA, CAMPOBELLO, CITTA' DEL MARE, GALASSO, GEMMA ANDREA, ITALCEMENTI, PATTI CARMELO, SELINUNTE, SIINO, SOMMA ENRICO, VALTUR, ALFANO ANGELINO CORRIERE DELLA SERA 12 05 08 PIU' ROSSO D'ITALIA DIRETTA DAL PROF ALFREDO GALASSO DIFENSORE DELLA BERTOLINO COGNATA DI SINO CUGINA DI AGUECI SOMMA ENRICO
ELENA BERTOLINO GIOVANNI FIANDANCA AGUECI PRESIDENTE ISTITUTO REGIONALE PER LA VITE E DEL VINO PROFESSOR MESSINA ARENA RICCARDO VINCENZO LEONE AMMINISTRATORE BENI SIINO VINCENZO BONOMO FRANCESCO INGARGIOLA PALAZZOLO ALFANO ANGELINO AGLIASTRO MIRELLA MADONIA SOMMA ENRICO 984 RIVELAZIONI BUSCETTA MANDATI DI CATTURA 1984 FIRMATI DA FALCONE CAPONNETTO GUARNOTTA DI LELLO ARCHIVIO L'ORA

BERTOLINO GIUSEPPE 04 02 1902  FU GASPARE 323 194 FALCONE BORSELLINO GUARNOTTA CAPONNETTO DI LELLO MANDATI DI CATTURA TRIBUNALE DI PALERMO BRUNO FRANCESCO DI ANTONINO 27 05 51 LATITANTE FICARRA GIUSEPPE FU NICOLO' 24 07 21 VIA MATTEOTTI 8 ISOLA DELLE FEMMINE LO IACONO PIETRO 19 08 27 LOTTIZZAZIONE LO BIANCO DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE N 3 28 GENNAIO 2003 ARCH GIAMBRUNO UTC PIANO DI LOTTIZZAZIONE REDATTO DALL'ING PIETRO RISO E DAL GEOM LUCIDO ANTONINO SINDACO STEFANO BOLOGNA http://isoladellefemminepulita.blogspot.it/2011/10/isola-delle-femmine-lottizzazione-lo.html



1984 1. Mafiosi - MANDATI DI CATTURA  - 1984 FIRMATI DA FALCONE CAPONNETTO GUARNOTTA DI  LELLO 

BLITZ DI S. MICHELE. Foto. Emessi 366 ordini di cattura per le rivelazioni rese da Tommaso Buscetta. 29-9-1984. 
FRANCESCO BRUNO di Antonino NATO A ISOLA DELLE FEMMINE 27 05 1951 LATITANTE figlio di Alimena Provvidenza 05 09 1929 e di Antonino Bruno 13 06 1919 


Alimena Provvidenza. 05 09 1929 residente in Isola delle Femmine, via Volta n.6. Bruno Antonino 13 06 1919  marito della Alimena dichiarava che detta auto era stata prelevata il mattino del ottobre dal figlio Bruno Francesco.

6 ritagli di giornale con le immagini di alcuni degli arrestati, 4 fotografie, 3 documenti cartacei (mappa -firmata Donarelli- delle famiglie mafiose di Palermo, in triplice copia). Un ritaglio di giornale adeso alla busta.

BERTOLINO GIUSEPPE 04 02 1902 FU GASPARE 323 194 FALCONE BORSELLINO GUAROTTA CAPONNETTO DI LELLO MANDATI DI CATTURA TRIBUNALE DI PALERMO BRUNO FRANCESCO DI ANTONINO 27 05 51 LATITANTE FICARRA GIUSEPPE fonte archivio L'ORA 






AGUECI,ALIMENA PROVVIDENZA, Bertolino, BERTOLINO ELENA,BOLOGNA, BORSELLINO, Bruno Francesco, BRUNO ANTONINO, Caponnetto, DI LELLO, Enea, Falcone, FICARRA, GUARNOTTA,LEONE,LO IACONO, LUCIDO, RISO, SIINO, SOMMA ENRICO,

RIFIUTI DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DA BOLOGNA A PORTOBELLO A BOLOGNA DA ZUCCARELLO AD AGESP INCENDIO RIFIUTI ALLA SICAR 191 ISOLA DELLE FEMMINE ORDINANZA 46 27 08 2014 AMMIRAGLIA RECUPERI PALERMO DISCARICA TRAPANI SERVIZI,191,BOLOGNA,AGESP,DOSSIER,RIFIUTI,ISOLA ECOLOGICA,LIQUIGAS,ZUCCARELLO,SICAR,INCENDIO SICAR 2004

Sunday, August 28, 2016

1992 28 Marzo Consiglio Comunale Dimissioni Sindaco i Maggio Condannato 1988 a 7 Mesi Abuso Di Potere Per Il Mancato Insediamento Di Ferrante Elezioni 1986 Nuova Isola

1992 28 Marzo Consiglio Comunale Dimissioni Sindaco i Maggio Condannato 1988 a 7 Mesi Abuso Di Potere Per Il Mancato Insediamento Di Ferrante Elezioni 1986 Nuova Isola

1992 28 Marzo Consiglio Comunale Dimissioni Sindaco i Maggio Condannato 1988 a 7 Mesi Abuso Di Potere Per I... by Pino Ciampolillo on Scribd

1982, 1983, 1984 ARRESTATI DI MAGGIO, 1986, 1992, 1995, 1999, 2000, 2001, BOLOGNA, bruno, DE FRANCISCI, DI MAGGIO FRANCESCO, ELEZIONI AMMINISTRATIVE, Enea, GIUSYLENIA, IL FILO ROSSO, PER ISOLA, PORTOBELLO, RAPPA ROCCO,

1983 BOLOGNA 1960 28 10 PUNTA DI DIAMANTE LISTA NUOVA ISOLA

1983 BOLOGNA 1960 28 10  PUNTA DI DIAMANTE LISTA NUOVA ISOLA


Zitti Zitti Zitti parla Bologna di isolapulita
I Sindaci del Comune dal 1834 ad oggi
AnnoCognome e NomeCarica Rivestita
1834 - 1859   Erasmo Di MaggioDelegato del Sindaco di Capaci
1859   Vincenzo Di MaggioSindaco
1887   Orazio Di MaggioSindaco
1900   Francesco Di MaggioSindaco
1921   Vincenzo Di MaggioSindaco
1926   Vincenzo Di MaggioPodestà
1946   Francesco Di MaggioSindaco
1956   Giuseppe LimaSindaco
1960   Antonio Di MaggioSindaco
1964   Giuseppe LimaSindaco
1968   Vincenzo Di MaggioSindaco
Giugno 1983/Ottobre1985   Antonino Lo BiancoSindaco
Novembre 1984/Dicembre 1985   Giuseppe FerranteSindaco
Gennaio 1986/Giugno 1986   Giuseppe MendolaCommissario Prefettizio
Ottobre 1986/Novembre 1986   Amilcare AmbrosettiCommissario Prefettizio
1986
Bologna 40 voti lista 
"Per Isola"
   Vincenzo Di MaggioSindaco
1992   Giuseppe ManninoFacente Funzione
1993   Stefano Bologna   Nomina Commissariale
1995   Stefano BolognaSindaco
1999   Stefano BolognaSindaco
2004   Gaspare PortobelloSindaco
2009   Gaspare PortobelloSindaco
18 Novembre 2014/   Stefano BolognaSindaco






1983,1986,1991, 1992,1993, 1995, 1999, 2001,2004, 2009, 2012, 2014, BOLOGNA STEFANO GASPARE PORTOBELLO, CONSIGLIERE, DI MAGGIO VINCENZO, Enea Vincenzo, MANNINO GIUSEPPE, SINDACI A ISOLA DELLE FEMMINE

Saturday, August 27, 2016

Un video dalla durata di sei minuti per catturare con un drone gli scorci più belli di una delle coste più affascinanti del palermitano: Isola delle Femmine La bellezza di Isola delle Femmine catturata dal drone







Un video dalla durata di sei minuti per catturare con un drone gli scorci più belli di una delle coste più affascinanti del palermitano: Isola delle Femmine La bellezza di Isola delle Femmine catturata dal drone


Acque cristalline, uccelli in volo e il fascino della costa palemitana: questo è quello che racconta il drone Eyefly Goliath di Turdsurfer, che cattura gli scorci più belli dell'isolotto di Isola delle Femmine.




I misteri che l'avvolgono sono tanti: una delle più note leggende narra che nella torre dell'isolotto fossero segregate delle donne che dovevano scontare una qualche pena prevista dalla legge, una sorta di carcere femminile che poi avrebbe dato nome all'isolotto.

In soli sei minuti, il video cattura la bellezza fuori dal comune di uno degli angoli più belli della Sicilia, regalando agli spettatori un panorama mozzafiato.

Isola Pulita: GARE AFFIDAMENTI ORDINANZE ART 191 DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DAL 2010 AL 2016 PORTOBELO COMMISSIONE BOLOGNA AGESP ATOA PA 1 TRADE ECO SERVICE ECO BURGUS AGESP AMMIRAGLIA SER ECO ISOLA ECOLOGICA

GARE AFFIDAMENTI ORDINANZE ART 191 DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DAL 2010 AL 2016  PORTOBELO COMMISSIONE BOLOGNA AGESP ATO PA 1 TRADE ECO SERVICE ECO BURGUS AGESP AMMIRAGLIA SER ECO ISOLA ECOLOGICA

GARE AFFIDAMENTI ORDINANZE ART 191 DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DAL 2010 AL 2016 PORTOBELO COMMISSIONE BOLO...

GARE AFFIDAMENTI ORDINANZE ART 191 DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DAL 2010 AL 2016 PORTOBELO COMMISSIONE BOLOGNA AGESP ATOA PA 1 TRADE ECO SERVICE ECO BURGUS AGESP AMMIRAGLIA SER ECO ISOLA ECOLOGICA

GARE AFFIDAMENTI ORDINANZE ART 191 DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DAL 2010 AL 2016  PORTOBELO COMMISSIONE BOLOGNA AGESP ATO PA 1 TRADE ECO SERVICE ECO BURGUS AGESP AMMIRAGLIA SER ECO ISOLA ECOLOGICA

GARE AFFIDAMENTI ORDINANZE ART 191 DOSSIER ISOLA DELLE FEMMINE DAL 2010 AL 2016 PORTOBELO COMMISSIONE BOLO...

21/11/09 Assemblea popolare sulla distilleria Bertolino


 


Caricato il 25 nov 2009
21/11/09 Assemblea popolare convocata dal Partito della rifondazione Comunista di Partinico per discutere della distilleria Bertolino. Interviste a Gianluca Ricupati, coordinatore Giovani comunisti/e di Partinico, Gioacchino Genchi, Mimmo Neri, segretario PRC Partinico e Piero Ciravolo, Patto salute e ambiente
Categoria
Notizie e politica
Licenza
Licenza YouTube standard 



 SOMMA ENRICO,GENCHI,SIINO,BERTOLINO CARMELA,AGUECI,GALASSO

Partinico, la Distilleria Bertolino si prepara ad accendere il "camino"




 




SOMMA ENRICO,AGUECI,SIINO,BERTOLINO CARMELA,

Wednesday, August 24, 2016

Rifiuti, la Procura di Palermo apre una inchiesta: era ora!




Rifiuti, la Procura di Palermo apre una inchiesta: era ora!

Finalmente si comincia ad indagare sul più opaco dei business siciliani che condanna l’Isola ad una eterna emergenza. La speranza è che anche le altre Procure siciliane seguano la stessa via…

“La Procura di Palermo ha aperto un’indagine sulla gestione dei rifiuti in diversi comuni del palermitano”. E’ quanto leggiamo sul sito dell’Ansa che specifica come al momento si tratti “di un’inchiesta conoscitiva finalizzata ad accertare l’esistenza di eventuali reati”.
A finire sotto l’occhio dei pm sono le amministrazioni locali della provincia, con particolare attenzione a Carini e Partinico, ma non solo.
L’inchiesta, – continua l’Ansa- che per la sua ampiezza costituisce una sorta di monitoraggio sulla gestione di diverse fasi del ciclo dei rifiuti – dagli appalti per il recupero, alle discariche e alla biostabilizzazione – è coordinata dal procuratore di Palermo Francesco Lo Voi (nella foto) e dall’aggiunto Dino Petralia ed è stata delegata al Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza che da domani acquisirà una serie di atti nei Comuni e alla Regione”.
“L’attenzione dei pm si concentra innanzitutto sull’organizzazione della gestione dei Comuni: dai tempi biblici della raccolta, agli appalti dati alle ditte private per lo smaltimento occasionale. Si cercherà di capire ad esempio con quali criteri siano stati incaricate del recupero le ditte di autotrasporto.
E ancora si indagherà “sul sistema di smaltimento e sulle discariche sia sotto l’aspetto amministrativo, delle autorizzazioni, dunque, che sotto quello funzionale. Sotto la lente di ingrandimento tutte le discariche in cui conferiscono i comuni palermitani, come quella di Siculiana, che sono in perenne emergenza da difetto di capienza”.
Al centro delle attività degli investigatori anche i complessi rapporti tra Comuni e Regione, il sistema di biostabilizzazione e la “sorte” delle 15mila tonnellate di rifiuti che in un primo momento sarebbero dovuti finire a Torino. La Finanza procederà alle acquisizione degli atti e nei prossimi giorni verrà sentito anche il dirigente regionale Pirillo”.
L’indagine trae spunto proprio dalla relazione che Pirillo, in piena emergenza, ha inviato al ministero e per conoscenza anche alla Procura.
“Un’emergenza come quella che si è verificata e si verifica continuamente – fanno notare gli inquirenti – ha assunto dimensioni tali che dai reati ambientali, pur gravissimi, si è arrivati a una sistematica violenza contro le persone costrette a convivere con miasmi e cumuli di immondizia”..
Non possiamo che accogliere con ‘gioia’ questa notizia, visto che è quello dei rifiuti è il business più  opaco e più lucroso in Sicilia e che le continue emergenze in cui si ritrova l’Isola non sono certo casuali.
La speranza è che anche le altre Procure siciliane seguano la stessa via.
Ricordiamo che la Commissione Nazionale Antimafia è tornata ad occuparsi di questo tema con la recente audizione del Presidente della Regione, Rosario Crocetta, di cui vi abbiamo parlato qua. 

RIFIUTI DOSSIER  2016 DELIBERA GIUNTA BOLOGNA 97 5  08 CESSIONE AREA EX SICAR INCENDIO ZUCCARELLO 30 08  2004 DISCARICA PART  48 FOGLIO 2 BRICOMAN MONTICCIOLO TOIA LA FATA SOLEMAR




Agesp, BOLOGNA, BOLOGNETTA, CORLEONE, D'Angelo, differenziata, Eco Burgus, ISOLA DELLE FEMMINE, ISOLE ECOLOGICHE, LO BUE, LO FASO, PORTOBELLO, PREFETTURA PALERMO, TRADE ECO SERVICE NO VE MA, TRAPANI,