CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Wednesday, July 20, 2016

Gazzetta n. 182 del 5 agosto 2016 (vai al sommario)
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 20 luglio 2016
Scioglimento del consiglio comunale di Ventotene e nomina 
del commissario straordinario.



IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Considerato che il consiglio comunale di Ventotene (Latina) non e' riuscito a provvedere
all'approvazione del rendiconto di gestione per l'esercizio finanziario 2015 e del bilancio
di previsione per l'esercizio finanziario 2016, negligendo cosi' a precisi adempimenti
previsti dalla legge, aventi carattere essenziale ai fini del funzionamento dell'amministrazione;
Visti gli articoli 227, comma 2-bis, e 151, comma 1, del decreto legislativo 18 agosto
2000, n. 267, modificato, quest'ultimo, con decreti del Ministro dell'interno in data
28 ottobre 2015 e 1° marzo 2016;
Considerato che in caso di mancata approvazione del rendiconto di gestione per
l'esercizio finanziario 2015 e del bilancio di previsione per l'esercizio finanziario
2016 entro i termini di legge, si applica la procedura prevista dall'art. 141,
comma 2, dello stesso decreto legislativo;
Considerato, altresi', che, in applicazione delle citate disposizioni, il prefetto di
Latina ha avviato la procedura per lo scioglimento del consiglio comunale;
Ritenuto che ricorrono gli estremi per far luogo allo scioglimento della suddetta
rappresentanza;
Visto l'art. 141 del citato decreto legislativo;
Sulla proposta del Ministro dell'interno, la cui relazione e' allegata al presente
decreto e ne costituisce parte integrante;

Decreta:

Art. 1

Il consiglio comunale di Ventotene (Latina) e' sciolto.

 
Allegato

Al Presidente della Repubblica

Il consiglio comunale di Ventotene (Latina), rinnovato nelle consultazioni elettorali
del 31 maggio 2015, composto dal sindaco e da dieci consiglieri, non ha provveduto,
nei termini prescritti dalle norme vigenti, all'approvazione del rendiconto di gestione
per l'esercizio finanziario 2015 e del bilancio di previsione per l'esercizio finanziario
2016.
La scadenza del termine del 30 aprile 2016 per l'adozione dei predetti documenti
contabili, prevista dagli articoli 227, comma 2-bis, e 151, comma 1, del TUOEL,
quest'ultimo modificato, con decreti ministeriali 28 ottobre 2015 e 1° marzo 2016,
ha concretizzato la fattispecie per l'applicazione della procedura di cui all'art. 141,
comma 2, dello stesso decreto legislativo.
Il prefetto di Latina, pertanto, con note del 18 maggio 2016, ha diffidato il
consiglio comunale ad approvare il rendiconto di gestione per l'esercizio finanziario
2015 e il bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2016, entro e non oltre
il termine di venti giorni dalla data di notifica della diffida.
Decorso infruttuosamente il termine assegnato, il prefetto, in data 10 giugno 2016,
ha nominato un commissario ad acta per l'approvazione in via sostitutiva dei due
documenti contabili e, conseguentemente, essendosi concretizzata la fattispecie
prevista dall'art. 141, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 18 agosto 2000,
n. 267, ha proposto lo scioglimento del consiglio comunale sopracitato, disponendone,
con provvedimento del 17 giugno 2016, la sospensione, con la nomina del commissario
per la provvisoria gestione del comune.
Si ritiene che, nella specie, ricorrano gli estremi per far luogo al proposto scioglimento,
atteso che il predetto consiglio comunale non e' riuscito a provvedere all'approvazione
dei suddetti documenti contabili, anche dopo la scadenza dei termini entro i quali era
tenuto a provvedervi.
Sottopongo, pertanto, alla firma della S.V. l'unito schema di decreto con il quale si
provvede allo scioglimento del consiglio comunale di Ventotene (Latina) ed alla
nomina del commissario per la provvisoria gestione del comune nella persona
della dott.ssa Maria Laura Mammetti.
Roma, 12 luglio 2016

Il Ministro dell'interno: Alfano

 
Art. 2

La dott.ssa Maria Laura Mammetti e' nominata commissario straordinario per la
provvisoria gestione del comune suddetto fino all'insediamento degli organi ordinari,
a norma di legge.
Al predetto commissario sono conferiti i poteri spettanti al consiglio comunale,
alla giunta ed al sindaco.
Dato a Roma, addi' 20 luglio 2016

MATTARELLA

Alfano, Ministro dell'interno 


http://www.gazzettaufficiale.biz/atti/2016/20160182/16A05757.htm

No comments: