CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Sunday, June 19, 2016

Kandidatin der Beppe-Grillo-Partei nach ersten Prognosen vorn CHIARA APPENDINO È IL NUOVO SINDACO DI TORINO

Kandidatin der Beppe-Grillo-Partei nach ersten Prognosen vorn

Bei der Bürgermeisterwahl in Rom liegt ersten Umfragen zufolge die Kandidatin der Protestpartei Fünf Sterne, Virginia Raggi, deutlich vor ihrem Herausforderer. Raggi könnte die erste Frau auf dem Posten werden.


Bei der Stichwahl um das Bürgermeisteramt in Rom zeichnet sich mehreren Nachwahlbefragungen zufolge ein Sieg der Protestpartei Fünf Sterne ab. Deren Kandidatin Virginia Raggi liege demnach mit mehr als 60 Prozent der Stimmen deutlich vorn, hieß es am späten Sonntagabend kurz nach Schließung der Wahllokale. Ihr Gegenkandidat ist Roberto Giachetti von der Demokratischen Partei (PD) von Ministerpräsident Matteo Renzi.
Die Stichwahl war notwendig geworden, weil keiner der beiden in der ersten Runde am 5. Juni mehr als 50 Prozent der Stimmen erhalten hatte. Kommunalwahlen fanden am Sonntag in insgesamt 126 italienischen Gemeinden statt, darunter neben Rom auch Mailand, Neapel, Turin und Bologna. Bis 23.00 Uhr konnten mehr als neun Millionen Wahlberechtigte ihre Stimme abgeben. Die Wahlbeteiligung war noch geringer als vor zwei Wochen: Bis 19.00 Uhr lag sie laut Innenministerium bei nur 36,5 Prozent – am 5. Juni waren es 43,6 Prozent gewesen
Die Abstimmung in der Hauptstadt wurde mit besonderer Aufmerksamkeit verfolgt. Sollte die 37 Jahre alte Anwältin Raggi tatsächlich die Wahl gewinnen, wäre sie nicht nur die erste Frau auf dem Posten in Rom: Ihre Partei erhofft sich davon auch einen politische Durchbruch. Eine erfolgreiche Arbeit in der Hauptstadt könnte Zweifel an der Regierungstauglichkeit von Fünf Sterne ausräumen. Ein Sieg in Rom könnte zum Sprungbrett für die italienischen Parlamentswahlen werden, die im kommenden Jahr erwartet werden.
Die 2009 ursprünglich als Protestbewegung gegründete Partei Fünf Sterne des Starkomikers Beppe Grillo erhoffte sich von den Wahlen und insbesondere dem Ergebnis in Rom einen Schub für ihre Festigung als größte Oppositionspartei. Spätestens im Juni 2018 finden in Italien Parlamentswahlen statt.

Le elezioni locali in Italiacandidato di Beppe Grillo trionfi parti a Roma

Il giovane Virginia Raggi ha permesso ai candidati del partito di governo molto indietro ed è il primo sindaco di Roma. Anche in un'altra città italiana, il movimento di protesta è a cinque stelle al potere.


lle elezioni locali in Italia, gli elettori del partito del premier Matteo Renzi perso una lezione amara. A Roma, ha informato il candidato del movimento di protesta a cinque stelle, Virginia Raggi, con circa due terzi dei voti sorprendentemente forte contro il candidato del partito di Renzi PD attraverso.Anche a Torino è stato un candidato a cinque stelle per vincere contro il PD della stessa. Il partito di protesta ha valutato i risultati come una svolta storica.
"Con noi una nuova era", ha detto il 37-year-old Raggi nella notte di Lunedi.Volevano tornare le istituzioni della capitale per "trasparenza e legalità". Raggi anche detto che essi saranno il primo sindaco donna di Roma - e questo "in un momento di uguaglianza è spesso solo una promessa vuota."

"No mero voto di protesta"

Un tono simile traiettoria viene sporcata candidato 31 anni, a cinque stelle Chiara Appendino che circa il 54 per cento ha prevalso a Torino contro il candidato del PD. "Abbiamo fatto la storia", ha detto Appendino. "Questo non è stato un voto di protesta pura, si trattava di cambiamento e di dignità".
A Roma, il candidato del partito di governo Renzis ha ammesso la sua sconfitta."E 'stata una sfida difficile", ha detto il 55-year-old Roberto Giachetti. "Io sono responsabile per la sconfitta."
Una vittoria di misura potrebbe Renzis pubblicato partito nella capitale economica di Milano. Ci sedeva l'ex direttore del World Expo, Giuseppe Sala, dai. Nella parte di sinistra-roccaforte Bologna Renzis PD è stato in grado di difendere il municipio. A Napoli, a sinistra il sindaco Luigi de Magistris è stato rieletto; Tuttavia, egli è un critico rispettato Renzis. A Milano, Napoli e Bologna, non era riuscito nel partito a cinque stelle al ballottaggio.
L'affluenza è stata solo circa il 50 per cento secondo il ministero degli interni.Eppure i sondaggi in Italia sono stati considerati test importante per Renzi. Il partito fondato da stella comico Beppe Grillo come un movimento di protesta sette anni fa a cinque stelle ora spera una spinta per il loro consolidamento, il più grande partito di opposizione. Elezioni legislative si tengono in Italia Entro giugno 2018 e Qui Grillos vuole partito di beneficiare l'umore mutevole, che ora è stato riconosciuto alle elezioni comunali.
L'avvocato Raggi era andato a Roma come favorito al voto ballottaggio contro il PD partito di governo. Che la politica arrivato appena sperimentato il candidato PD, ma con circa il 67 per cento surclassato a titolo definitivo, è considerata grave colpo contro Renzi. Raggi era praticamente sconosciuto fino a pochi mesi fa a Roma. Ha promesso durante la campagna per promuovere il trasporto pubblico, corsie supplementari e il sistema di reintrodurre gratuito di biciclette e di prendersi cura di emergenza umana in amministrazione.
Fonte: spo./Reuters/AFP 

http://www.faz.net/aktuell/politik/ausland/europa/buergermeisterwahl-in-rom-kandidatin-der-beppe-grillo-partei-nach-ersten-prognosen-vorn-14297198.html#lesermeinungen



CHIARA APPENDINO È IL NUOVO SINDACO DI TORINO


Sconfitta imprevista per il sindaco uscente del Pd Piero Fassino contro la candidata del Movimento Cinque Stelle
Chiara Appendino è il nuovo sindaco di Torino












           




   


                                                                                                                    La candidata del Movimento Cinque Stelle Chiara Appendino è il nuovo sindaco di Torino. Nel ballottaggio di domenica 19 giugno ha sconfitto con il 54,54 per cento delle preferenze il sindaco uscente del Pd Piero Fassino che si ferma al 45,46 per cento.

Una sconfitta imprevista per il candidato del Partito democratico che al primo turno conduceva la corsa con il 41,8 per cento rispetto al 30,9 per cento di Appendino. Una svolta storica nella politica della città piemontese, governata negli ultimi 23 anni del centrosinistra.
Appendino, commossa, ha detto: "È stato un lungo cammino, iniziato 5 anni fa. Tutti insieme abbiamo lavorato per costruire un progetto, un nuovo corso per questa città. I torinesi ci hanno accolto con un rinnovato interesse per la politica, ma noi altro non siamo che un piccolo frammento della storia della nostra città".
"Questa eredità abbiamo il dovere di custodirla e lasciarla migliore per chi ci succederà. Finalmente è giunto il nostro tempo, abbiamo il dovere di ricucire una città profondamente ferita. Ringrazio il mio predecessore Piero Fassino, tutti noi siamo Torino. Sarò il sindaco di tutti, perché di questa comunità tutti devono sentirsi parte." 
In festa i sostenitori dei 5 stelle: “Abbiamo vinto. Torino è stata liberata, per la città comincia una nuova era”, urlano euforici nella sede del comitato elettorale di Appendino.
VIDEO - La nostra intervista a Chiara Appendino  
Il sindaco uscente ha telefonato alla sfidante per complimentarsi del successo elettorale. Lo rendono noto gli uffici stampa dei due candidati.
"Il risultato è evidente, il centrodestra ha votato in blocco il Movimento 5 Stelle. Noi confermiamo i voti del primo turno, mentre il centrodestra ha fatto convergenza piena su Appendino", è stata il commento politico di Pietro Fassino.
Chiara Appendino è nata a Moncalieri, in provincia di Torino, nel 1984. Dopo la laurea in Bocconi, lavora presso la squadra di calcio della Juventus per circa due anni e successivamente entra a far parte dell’azienda di famiglia.
L’esordio in politica risale al 2010, quando aderisce al Movimento Cinque Stelle e si dedica al bilancio della città. L’anno successivo diventa consigliere comunale, per poi assumere la carica di vicepresidente della commissione bilancio.
L'affluenza al ballottaggio per il comune di Torino è stata del 54,41%. Al primo turno fu del 57,17%

ROMA,M5S,RAGGI,FASSINO,GIACHETTI,SALA,PARISI,MILANO,NAPOLI,DE MAGISTRI,APPENDINO,BALLOTTAGGI,PD,FORZA ITALIA,BOLOGNA,MEROLA,BORGONZONI,ELEZIONI AMINISTRATIVE 2016,TORINO,renzi,grillo

Kandidatin der Beppe-Grillo-Partei nach ersten Prognosen vorn CHIARA APPENDINO È IL NUOVO SINDACO DI TORINO

No comments: