CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Tuesday, March 22, 2016

HeidelbergCement colloca bond da 1 miliardo per comprare Italcementi L’obbligazione senior (XS1387174375) è quotata alla borsa di Francoforte e negoziabile per 1.000 euro


HeidelbergCement colloca bond da 1 miliardo per comprare Italcementi 

L’obbligazione senior (XS1387174375) è quotata alla borsa di Francoforte e negoziabile per 1.000 euro


heidelberger
HeidelbergCement ha collocato un bond da 1 miliardo di euro. L’emissione, ha spiegato un portavoce, rientra nelle iniziative di “pre-finanziamento” dell’acquisizione di Italcementi. Il bond e’ stato prezzato in corrispondenza di un rendimento di 205 punti base sul mid-swap, nella parte alta delle guidance ma 20 punti in meno delle indicazioni di prezzo iniziali. La scorsa estate, in occasione dell’acquisizione di Italcementi, HeidelbergCement ha ottenuto un prestito ponte da 4,4 miliardi da rifinanziare tramite emissioni di bond, cessioni di asset e generazione di cassa.

HeidelbergCement Finance 2,25% 2023
L’obbligazione HeidelbergCement Finance è stata collocata sulla borsa del Lussemburgo al prezzo di 99,616 per un rendimento del 2,266% in sottoscrizione. Il bond (XS1387174375) è negoziabile per importi minimi di 1.000 euro e stacca una cedola annuale pari al 2,25% il 30 marzo di ogni anno. L’obbligazione è callable e l’emittente potrà esercitare il diritto di richiamo alla pari a partire dal 30 dicembre 2022. Come detto, il funding servirà per l’integrazione di Italcementi nel gruppo tedesco per 6,7 miliardi di euro che diventerà così la più grande impresa cementifera al mondo. HeidelbergerCement vanta un giro d’affari di 13,5 miliardi di euro all’anno, la presenza in 40 paesi al mondo e 45.000 dipendenti.
Estratto delle pattuizioni comunicate alla Consob, per quanto occorrer possa, ai sensi dell'art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, come successivamente modificato e integrato (“TUF”) e delle disposizioni applicabili del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato (“Regolamento”). 
Italcementi S.p.a. Ai sensi dell’art. 122 del TUF e dell’art. 129 del Regolamento Emittenti si rende noto, per quanto occorrer possa, quanto segue. Premesse In data 28 Luglio 2015, HeidelbergCement AG, una società costituita ai sensi del diritto tedesco, con sede legale in Berliner Straße 6, 69120 Heidelberg in Germania (di seguito “HeidelbergCement”) le cui azioni sono ammesse alla negoziazione sul mercato regolamentato (Prime Standard) della borsa valori di Francoforte sul Meno, Germania, ha sottoscritto un contratto di compravendita di azioni per l’acquisto di n. 157.171.807 azioni ordinarie Italcementi S.p.a. (di seguito “Italcementi”) di titolarità di Italmobiliare S.p.A., con sede legale in Via Borgonuovo n. 20, Milano – 20121 – (“Italmobiliare”). 
(il “Contratto”). L’esecuzione della compravendita delle azioni Italcementi ai sensi del Contratto (il “Closing”) è soggetta al preventivo rilascio delle necessarie autorizzazioni antitrust e ad altre condizioni sospensive tipiche per questo genere di operazioni. 
A seguito del Closing, che si prevede possa aver luogo nel corso del 2016 successivamente all’ottenimento di tutte le necessarie autorizzazioni, HeidelbergCement dovrà promuovere ai sensi degli Artt. 102 e 106 TUF un’offerta pubblica di acquisto su tutte le rimanenti azioni Italcementi. 
Il prezzo per azione che HeidelbergCement dovrà offrire sarà pari al prezzo di acquisto per azione indicato nel Contratto. Nel caso in cui il meccanismo di aggiustamento del prezzo previsto nel Contratto determini una riduzione del prezzo di acquisto per azione, la medesima riduzione si applicherà anche al prezzo che HeidelbergCement dovrà offrire nell’ambito dell’offerta pubblica di acquisto obbligatoria. Il Contratto contiene tra l’altro alcune previsioni, funzionali all’esecuzione dell’operazione, che possono essere considerate come pattuizioni aventi natura parasociale e sono pertanto prudenzialmente oggetto delle relative formalità pubblicitarie. Di seguito vengono fornite le informazioni essenziali relative a tali previsioni contenute nel Contratto con Italmobiliare. 
1. Società i cui strumenti finanziari sono oggetto delle pattuizioni Italcementi S.p.a. è una società con sede legale in Via Gabriele Camozzi n. 124, CAP 24121 Bergamo, C.F. 00637110164 - P.IVA 00223700162. 
2. Strumenti finanziari oggetto delle pattuizioni Le pattuizioni contenute nel Contratto e descritte in questo estratto hanno ad oggetto tutte le azioni ordinarie Italcementi detenute da Italmobiliare in Italcementi, pari a n. 157.171.807 azioni ordinarie di Italcementi, rappresentanti il 45.00% del capitale sociale di Italcementi. 
3. Soggetti aderenti alle pattuizioni relative a Italcementi Italmobiliare è titolare di n. 157.171.807 azioni ordinarie di Italcementi, rappresentanti il 45% del capitale sociale di Italcementi (e rappresentanti il 100% delle suddette pattuizioni); HeidelbergCement, non è attualmente titolare di alcuna partecipazione in Italcementi. Sino al Closing, il controllo su Italcementi ai sensi dell’articolo 93 TUF permarrà in capo a Italmobiliare. A seguito del perfezionamento dell’Operazione oggetto del Contratto con Italmobiliare, il controllo di Italcementi sarà invece acquisito da HeidelbergCement, ai sensi dell’articolo 93 TUF. 
4. Contenuto delle pattuizioni 
4.1) Previsioni relative all’organo amministrativo e all’assemblea Italmobiliare dovrà: 
(i) far sì che gli amministratori di Italcementi nominati sulla base della lista di maggioranza rassegnino le proprie dimissioni entro dieci giorni lavorativi dall’avveramento delle condizioni sospensive con efficacia dal Closing (Art. 5.1.a); 
(ii) fare quanto possibile affinché i sindaci effettivi ed i sindaci supplenti di Italcementi indicati nella lista dei candidati depositata o votata da (o nominati con il voto favorevole di) Italmobiliare, entro dieci giorni lavorativi dall’avveramento delle condizioni sospensive, abbiano consegnato le proprie dimissioni con effetto dal Closing (Art. 9.10); 
(iii) far sì che venga convocata l’assemblea degli azionisti di Italcementi per la nomina del nuovo consiglio di amministrazione ed eventualmente del collegio sindacale in seconda convocazione l’ultimo giorno lavorativo del mese successivo alla data in cui si siano avverate le condizioni del Closing, a meno che fra la pubblicazione della convocazione e la data dell’assemblea decorra un termine inferiore a 41 giorni. In tal caso tale assemblea   dovrà essere fissata l’ultimo giorno lavorativo del secondo mese successivo alla data in cui si siano avverate le condizioni del Closing (Art. 5.1.b); 
(iv) far sì che HeidelbergCement riceva copia della documentazione attestante l’avvenuto tempestivo deposito da parte di Italmobiliare, come da indicazioni di HeidelbergCement, delle liste di candidati amministratori e, se del caso, di candidati sindaci per la nomina da parte dell’assemblea degli azionisti (Art. 5.1.c); 
(v) qualora la data prevista per il Closing dovesse coincidere con la data dell’assemblea sub (iii), Italmobiliare dovrà parteciparvi e votare a favore della nomina dei nuovi amministratori e sindaci designati da HeidelbergCement (Art. 6.2.h); 
(vi) nei limiti consentiti dalla legge, fare quanto possibile affinché una persona indicata da HeidelbergCement, avente i requisiti, se del caso, diventi un membro del Consiglio di Amministrazione di Italcementi (Art. 15); 4.2) Previsioni relative al cd. Interim Period Come di prassi in questo genere di operazioni, il Contratto prevede alcune clausole di c.d. interim management in base alle quali, tra la data di stipulazione del Contratto e il Closing, Italmobiliare si è impegnata a: 
(i) nelle assemblee dei soci di Italcementi, votare contro qualunque operazione inerente il capitale di quest’ultima (inclusa l’emissione di nuove azioni, opzioni o altri diritti convertibili in azioni) (Art. 9.2 a); 
(ii) far sì che Italcementi non effettui operazioni sulle proprie azioni (Art. 9.2 b); 
(iii) astenersi da qualsiasi altra azione o misura che determini o possa determinare una diluizione della partecipazione che verrà acquistata da HeidelbergCement in Italcementi (Art. 9.2 c); 
(iv) votare nelle assemblee di Italcementi avverso qualsiasi distribuzione di dividendi di Italcementi e far sì che gli amministratori di Italcementi non propongano alcuna distribuzione dei dividendi (Art. 9.3.1); 
(v) votare nelle assemblee di Italcementi contro qualsiasi modifica dello statuto di Italcementi ovvero avverso le altre operazioni di riorganizzazione e le decisioni aziendali di particolare rilevanza (Art. 9.4 a); 
(vi) far sì che le società del Gruppo Italcementi conducano le proprie attività nei limiti della gestione ordinaria (come specificato in dettaglio), con efficienza e diligenza, in linea con quanto previsto dai Budget tempo per tempo approvati e facciano quanto possibile per preservare i loro assets e le loro attività (Art. 9.4 b);
(vii) non vendere, trasferire, gravare, concedere qualsiasi diritto di opzione o altrimenti disporre delle azioni oggetto del Contratto o disporre in altro modo delle stesse o di altre azioni di Italcementi, dalla sottoscrizione del Contratto e sino al Closing (Art. 9.6); 
(viii) evitare di utilizzare i diritti di voto e gli altri diritti derivanti dalla partecipazione in Italcementi in maniera tale da impedire l’operazione o comunque avere su di essa un rilevante effetto negativo (Art. 9.1.3). 
4.3) Previsioni relative alle azioni Italcementi Italmobiliare non dovrà: 
(i) per un periodo di 12 mesi dopo l’esecuzione dell’OPA obbligatoria o se antecedente fino all’eventuale delisting di Italcementi, acquistare o vendere azioni di Italcementi sia direttamente che indirettamente o di concerto con altri soggetti o partecipare ad operazioni che possano determinare l’aumento del prezzo minimo da offrire nell’ambito dell’Opa Obbligatoria da parte di HeidelbergCement (Art. 9.5); 
(ii) fino al Closing effettuare alcuna operazione di vendita, opzione o similare avente ad oggetto le azioni Italcementi possedute da Italmobiliare (Art. 9.6). 
4.4) Previsioni relative alla vendita di Assets non Strategici Italmobiliare si è impegnata a stipulare entro e non oltre 10 (dieci) Giorni Lavorativi dopo l’ottenimento delle necessarie autorizzazioni, contratti per l’acquisto, contestualmente al Closing, di alcuni cespiti immobiliari e di alcune partecipazioni detenute da Italcementi in alcune società non operanti nel settore principale di attività della medesima (cemento e prodotti correlati). In particolare dette società sono attive nel settore della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e nel settore IT mentre gli immobili sono localizzati a Roma. Il prezzo aggregato di tali cessioni dovrà essere il maggiore tra quello stabilito da HeidelbergCement e Italmobiliare nel Contratto e quello risultante anche da una sola delle valutazioni che saranno richieste a due periti indipendenti nominati rispettivamente da Italcementi e da Italmobiliare. 
5. Durata e rinnovo delle pattuizioni relative ad Italcementi Il Contratto non è un patto parasociale, bensì un contratto di acquisizione di partecipazioni sociali che contiene, tra l’altro, alcune pattuizioni, funzionali all’esecuzione dell’acquisizione, che potrebbero essere considerate come pattuizioni aventi natura parasociale. Le pattuizioni in questione, avranno validità dal 28 Luglio 2015 e sono destinate ad esaurire la loro efficacia ad esito del loro adempimento. Non sono previste clausole di rinnovo di tali previsioni. Ove le pattuizioni in questione fossero ritenute pattuizioni di natura parasociale ai sensi dell’art. 122 del TUF, si ricorda che, ai sensi dell’art. 123, comma 1 del TUF, i patti a tempo determinato indicati nell’art. 122 TUF non possono avere una durata superiore a tre anni e si intendono stipulati per tale durata  anche se le parti hanno previsto un termine maggiore. 
6. Diritto di recesso HeidelbergCement e Italmobiliare potranno recedere dal Contratto, tra l’altro, laddove entro il termine di 18 mesi dalla sottoscrizione del Contratto non si siano verificate tutte le Condizioni del Closing. 
7. Tipologia di pattuizioni relative a Italcementi Le pattuizioni contenute nel Contratto descritte nei precedenti paragrafi possono essere ricondotte a pattuizioni relative all’esercizio del diritto di voto in una società quotata e pattuizioni che pongono limiti al trasferimento delle relative azioni, ai sensi dell’art. 122 comma 1 e comma 5 lett. b) e/o c) TUF. 
8. Deposito delle pattuizioni relative a Italcementi contenute nel Contratto con Italmobiliare Le pattuizioni relative ad Italcementi di cui al Contratto sono state depositate presso l'Ufficio del Registro delle Imprese di Bergamo in data 28 luglio 2015 con protocollo N. PRA/58011/2015/CBGAUTO. 
9. Ulteriori informazioni Il Contratto non prevede l’istituzione di alcun organo del patto parasociale. 
Il Contratto non contiene obblighi di deposito delle azioni. ***** 
 Il presente estratto è disponibile sul sito internet http://www.italcementigroup.com29 Luglio 2015







rinascita-di-isola: ISOLA DELLE FEMMINE SCONFITTA L'ARROGANZA RICATTATORIA DELLA ITALCEMENTI







L’assessorato Territorio Ambiente Servizio 2/V.A.S./V.I.A. con nota prot 10741 del 9.2.07, comunica alla Italcementi S.p.a. di Isola delle Femmine:





……Con nota assunta al prot A.R.T.A. n 75686 del 2.11.2006, la ditta Italcementi S.p.a., nell’ambito della richiesta di Autorizzazione Integrata Ambientale presentata il 28 agosto 2004, ha trasmesso a questo Servizio la documentazione relativa alla verifica di assoggettabilità del progetto in oggetto alle procedure di valutazione di impatto ambientale.
Dall’analisi della documentazione è emerso che l’impianto, realizzato negli anni 60, non è stato mai sottoposto a procedura di valutazione di impatto ambientale. Inoltre, considerato che il progetto di ammodernamento della cementeria consiste di modifiche che sono da ritenersi sostanziali, si ritiene che le stesse necessitino di uno Studio di Impatto Ambientale da sottoporre a procedura di Impatto Ambientale di cui all’art 5 del D.P.R. 12.4.96……..

No comments: