"cercano le chiarità le cose oscure" 




 


Friday, January 29, 2016

TRASPORTO MARITTIMO USTICA LINES LIBERTY LINES ISOLE EGADI RICORSO AL TAR GARA

N. 00179/2016 REG.PROV.CAU.     N. 00125/2016 REG.RIC.  


REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia
(Sezione Seconda)
ha pronunciato la presente
ORDINANZA
sul ricorso numero di registro generale 125 del 2016, integrato da motivi aggiunti, proposto dall’impresa USTICA LINES S.p.A., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dall'avv. Carlo Morace, con domicilio eletto in Palermo, Via Torquato Tasso, 4 presso lo studio dell’Avv. Antonietta Sartorio;

contro
- la Regione Siciliana, l’ Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, l’Assessorato Regionale dell'Economia, in persona dei rispettivi legali rappresentanti pro tempore, rappresentati e difesi per legge dall'Avvocatura Distrettuale dello Stato di Palermo, domiciliataria ope legis in Palermo, Via A. De Gasperi 81; 
per l'annullamento
previa sospensione dell'efficacia,
- del DDS n. 2960/S2 del 03/12/2015, notificato con nota prot. 61119 del 04/12/2015, con il quale l'Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della mobilità ha disposto l'annullamento in autotutela del bando per l'affidamento dei servizi di trasporto marittimo passeggeri mediante unità veloci, pubblicato in GUUE S28 del 08/02/2014 in GURS del 14/02/2014, relativo al lotto 1) unità di rete Isole Egadi - CIG 5593121575 - importo a base d'asta euro 24.806.000,00 oltre IVA 10% per il periodo 01/04/2014 - 31/12/2015 ed al lotto 2) unità di rete Isole Eolie - CIG 55931129C0D - importo a base d'asta euro 39.548.400,00 oltre IVA 10% per il periodo 01/04/2014 - 31/12/2015, e degli atti ad esso conseguenti, ivi compresa l'aggiudicazione definitiva disposta, giusta DDS n. 1654, in data 09/07/2014, in favore della Ustica Lines SpA, per l'importo di euro 24.793.597,00 oltre IVA per il lotto I, Egadi e per l'importo di euro 39.528.625,80 oltre IVA per il lotto II, Eolie;
- di ogni altro atto o provvedimento, presupposto, connesso o comunque correlato e in atto non conosciuto, ivi inclusa la procedura di riaffidamento dei servizi oggetto delle gare annullate disposta dal medesimo Assessorato Regionale con nota del 09/12/2015 prot. n. 61588 e per il risarcimento del danno subito dalla Ustica Lines SpA in dipendenza degli atti impugnati nonchè della condotta illecita dell' Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità.

Visti il ricorso, i motivi aggiunti e i relativi allegati;
Visto l’atto di formale costituzione in giudizio e la documentazione, depositati dalle Amministrazioni regionali resistenti;
Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione dei provvedimenti impugnati, presentata in via incidentale da parte ricorrente;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore la dott.ssa Anna Pignataro;
Udito, nella camera di consiglio del giorno 28 gennaio 2016, l’Avvocato dello Stato, nessun difensore presente per la ricorrente, così come specificato nel verbale d’udienza;

RITENUTO che allo stato attuale della vicenda, valutata nel suo complesso, che vede l’avvenuta esecuzione della prima gara - oggetto di impugnazione con il ricorso introduttivo - e l’intervenuta aggiudicazione all’impresa ricorrente della seconda – oggetto del gravame aggiunto – non sussiste il prospettato pregiudizio grave e irreparabile;
RITENUTO, quanto al fumus, che sia necessario l’approfondimento del merito, per cui va respinta la domanda di sospensione degli effetti sopra descritta con condanna alle spese della fase cautelare a carico di parte ricorrente nella misura liquidata in dispositivo.
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia, Sezione seconda, RESPINGE la domanda di sospensione degli effetti dei provvedimenti impugnati con il ricorso in epigrafe indicato.
Condanna parte ricorrente alla rifusione delle spese del giudizio cautelare in favore dell’Amministrazione resistente, che liquida in € 1.000,00 (euro MILLE/00) oltre accessori come per legge.
Fissa per la discussione nel merito l’udienza pubblica del giorno 7 aprile 2016.
La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Palermo nella camera di consiglio del giorno 28 gennaio 2016 con l'intervento dei magistrati:
Cosimo Di Paola, Presidente
Federica Cabrini, Consigliere
Anna Pignataro, Primo Referendario, Estensore
L'ESTENSOREIL PRESIDENTE


DEPOSITATA IN SEGRETERIA
Il 29/01/2016
IL SEGRETARIO
(Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)


https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=Q5BYW2IUJSWGP763XH6I6YHG6Q&q=TRASPORTO%20or%20MARITTIMO

4-12-2015 Decreto n. 2960-S2 del 3-12-2015, relativo all'annullamento in autotutela del bando, e successivi atti di gara, per l'affidamento dei servizi di trasporto marittimo passeggeri mediante unità veloci, pubblicato in GUUE S28 del 8-2-2014, Lotto 1) unità di rete Isole Egadi - CIG 5593121575 - Lotto 2) unità di rete Isole Eolie - CIG 5593129C0D

REVOCATO Decreto n. 2941 del 3 Dicembre 2015, pubblicato il 4-12-2015, concernente parziale modifica del DDG n. 2876 del 24 novembre 2015, relativo all'attivazione della procedura per l'affidamento dei servizi di trasporto marittimo passeggeri a mezzo unità veloci, con oneri a carico della Amministrazione regionale, da e per le isole Egadi ed Eolie attraverso la erogazione di interventi finanziari compensativi.
11-7-2014 - AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA DI GARA - AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COLLEGAMENTO MARITTIMO DI PUBBLICO INTERESSE MEDIANTE UNITA' VELOCI DA PASSEGGERI TRA E VERSO LE ISOLE MINORI DELLA SICILIA
E' disponibile il decreto, n. 1654-S2 del 9 Luglio 2014, relativo all'aggiudicazione definitiva della gara per l'affidamento del servizio di collegamento marittimo di pubblico interesse mediante unità veloci da passeggeri tra e verso le Isole Minori della Sicilia.
(Vedi news del 6 Febbraio 2014)





LA REGIONE ANNULLA IL BANDO USTICA LINES TAGLIA COLLEGAMENTI CON EGADI ED EOLIE

La compagnia marittima fa sapere che dal 12 aprile non garantirà più traghetti e aliscafi


Lo fa sapere la stessa compagnia, motivando la scelta con "continue e gravissime inadempienze della Regione Siciliana, che non solo da oltre un anno non onora gli impegni economici assunti, ma, pur di non pagare quanto dovuto, ha addirittura deciso illegittimamente di avviare le procedure di annullamento del bando di gara emanato un anno fa ed aggiudicato definitivamente all'Ustica Lines".

La società, che da 21 anni garantisce il collegamento con le isole minori, dice di essere "consapevole dei gravi disagi che subiranno le comunità isolane" e parla di "pesantissime ripercussioni sul piano occupazionale". E in una nota sottolinea che "da oltre un anno assicura i servizi di collegamento con le Egadi e le Eolie su richiesta della Regione Siciliana, che, a seguito dell'indizione di bando di gara, ha affidato il servizio con ordinanze di esecuzione anticipata, nelle more della stipula del contratto".

Ma "la Regione, anziché onorare gli impegni assunti, ha comunicato di voler annullare la gara esperita nel 2014 per i servizi in questione, aggiudicata in via definitiva all'Ustica  Lines". In poche parole, continua la nota, "la gione ha per un anno usufruito dei servizi dell'Ustica Lines a costo zero, non sostenendo spese e, nel momento in cui la società ha avanzato le proprie legittime richieste, non potendo più accumulare debiti a causa dei mancati pagamenti, pur di non assolvere ai propri impegni ha deciso, in maniera del tutto illegittima, di annullare il bando con cui aveva affidato i servizi".



MORACE ETTORE,VICARI,USTICA LINES,LIBERTY LINES,DOROTEA PIAZZA,BELLOMO,PISTORIO,EGADI,EOLIE, DE LIPSIS,FAZIO GIROLAMO,RUGGIRELLO,ZUCCHELLI,ARNONE,


No comments: