CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Tuesday, December 29, 2015

Siracusa, Pm10 e miasmi industriali. Coppa: "Noi ci siamo, ma serve il piano regionale"

Siracusa, Pm10 e miasmi industriali. Coppa: "Noi ci siamo, ma serve il piano regionale"






Siracusa, Pm10 e miasmi industriali. Coppa: "Noi ci siamo, ma serve il piano regionale""Addebitare inadempienze o la responsabilità di omissioni a soggetti diversi rispetto a quelli su cui ricade la responsabilità è agevole ma non corretto . Rispetto al tema delle emissioni derivanti dagli impianti industriali il Comune di Siracusa, è stato presente e parte attiva al fine di addivenire a due importanti risultati: aumento delle misure di monitoraggio delle emissioni derivanti dagli impianti industriali; abbassamento dei valori di emissione di NOX e SO2". L'assessore all'Ambiente, Pier Paolo Coppa, chiude così - almeno per il 2015 - la polemica sui miasmi industriali e non solo.
Per quanto riguarda i superamenti dei limiti relativi al PM10, infatti, è bene ricordare che in Sicilia manca il Piano regionale di qualità dell'aria e le misure che la Regione deve adottare per il raggiungimento dei valori limite e dei livelli critici, per il perseguimento dei valori obiettivo e per il mantenimento del relativo rispetto. I Comuni hanno meri compiti di attuazione dei piani e delle misure previste dalla Regione. Sino a quando non verrà adottato il piano regionale il Comune può solo adottare ordinanze contingibili ed urgenti che comunque non risolverebbero definitivamente i problemi legati ai PM10.
"Ad ogni modo - aggiunge - nel mese di novembre ho chiesto alla Provincia ed all'Arpa un incontro per trattare congiuntamente il tema. Per quanto riguarda il monitoraggio nel territorio del comune di Siracusa è in funzione una rete di rilevamento della qualità dell’aria costituita da 5 stazioni fisse . Grazie a queste stazioni di rilevamento la Provincia redige il bollettino annuale, con l’obiettivo di fornire agli organi preposti e ai cittadini, informazioni e risultati sullo stato della qualità dell’aria". Oltre al bollettino annuale, si redige un bollettino giornaliero della rete urbana e industriale, che può essere consultato via web.  La proprietà e la gestione della rete di rilevamento è dell’amministrazione provinciale.
"Sulla centralina di Nino Bixio ho sollecitato diversi incontri e nel mese di dicembre è stato eseguito un sopralluogo unitamente ai responsabili della Provincia Regionale di Siracusa e all’Arpa per verificare la possibilità di spostare la centralina di Via Nino Bixio nei pressi del Pantheon - conclude l'assessore Coppa - Attendo dal Libero Consorzio che ponga in essere gli atti consequenziali. Il tema dell'ambiente connesso alla salute è complesso ed articolato e senza un'adeguata pianificazione di tutti gli ambiti coinvolti (efficienza energetica - mobilità - pianificazione urbanistica e commerciale ecc) e un responsabile coinvolgimento di tutte le amministrazioni interessate è agevole, come lo è stato nel passato, per chiunque addossare responsabilità ai chi pro tempore esercita un ruolo amministrativo o politico. Guardo al presente e al futuro. Non mi interessa e non mi appassiona ricercare le responsabilità del passato. Sul tema delle emissioni industriali siamo presenti ed attivi. Sul tema delle bonifiche in generale e delle discariche in particolare, ce ne stiamo occupando. Sul tema dell'efficienza energetica degli impianti termici il Consiglio Comunale ha da poco approvato il regolamento. Per la mobilità sono ancora molti gli interventi da adottare ma non credo che possa essere sottovalutato lo sforzo di dotare la città di mezzi di trasporto pubblici elettrici".

http://www.siracusanews.it/node/67771 

No comments: