ponte

Mille cittadini torinesi aspettano una risposta. Un sì o un no, nient’altro.
Vogliamo un luogo che ricordi a Torino Mauro Rostagno, che proprio in questa città è nato.
Pretendiamo una risposta perché siamo orgogliosi della sua storia.
Di seguito tutte le istruzioni e il testo del mailbombing pensato per incentivare l’Amministrazione della Città di Torino a rispondere ed agire, soprattutto
ISTRUZIONI DEL MAILBOMBING
Amici, come sapete, in occasione del 25esimo anniversario della morte di Mauro Rostagno, abbiamo deciso di intitolare il ponte di via Livorno a Torino alla sua memoria.
Un gesto simbolico per spingere l’amministrazione a dare una risposta alla proposta di intitolare un luogo alla sua figura.
Ma dal Comune di Torino nessuna risposta. E’ dal 2008 che, attraverso una raccolta firme, chiediamo un riconoscimento a Mauro Rostagno, nella città in cui è nato.
Visto l’immobilismo dell’Amministrazione, abbiamo deciso di procedere con un “mailbombing”. Ovvero: vi chiediamo di inoltrare il testo sotto riportato ai seguenti indirizzi
vicepresidente.levi@comune.torino.it
vicepresidente.magliano@comune.torino.it
presidente.consigliocomunale@comune.torino.it
italiadeivalori@comune.torino.it
misto-maggioranza@comune.torino.it
gruppomoderati@comune.torino.it
gruppopartitodemocratico@comune.torino.it
gruppo.sel@comune.torino.it
alcentroconscanderebech@comune.torino.it
alleanzaperlacitta@comune.torino.it
fratelliditalia@comune.torino.it
leganord@comune.torino.it
progettazione@comune.torino.it
movimento5stelle@comune.torino.it
pdl@comune.torino.it
torinolibera@comune.torino.it

E’ la metodologia pensata per spronare l’Amministrazione ad agire.
Inviate questa mail, una volta al giorno, con il seguente oggetto: La Città dedichi un luogo a Mauro Rostagno”.
Possiamo farcela, ma dobbiamo essere costanti nell’invio. Prima o poi si accorgeranno di noi…

ECCO IL TESTO DEL MAILBOMBING!

E’ nato a Torino nel 1942.
E’ morto a Trapani per mano mafiosa nel 1988.
Vorrei che la sua città di nascita si ricordasse di lui.
Qui a Torino tutto è iniziato. Qui vive oggi tutta la sua famiglia, anche suo nipote Pietro che non ha mai conosciuto.
PONTE MAURO ROSTAGNO: Perché no?
(firma)
per Mauro Rostagno, un cittadino torinese (scomodo?)
P.S.
Nel 2008 più di mille cittadini torinesi hanno messo la loro firma in calce a una petizione che chiedeva un luogo intitolato a Mauro Rostagno: che ne è di quella volontà popolare?”
Se non conosci la storia e vuoi saperne di più clicca qui