CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Thursday, December 25, 2008

Un Buon NATALE arriva dallo stabilimento della ITALCEMENTI di Isola delle Femmine a tutti i CITTADINI di Isola delle Femmine, Capaci,e DI Tutti i Comuni che si affacciano sul Golfo di Carini

Trovi altri video come questi su Isola Pulita




PET-COKE?
Virgilio Mappe



Non Conosciamo la composizione degli inquinanti contenuti nei "vapori" che anche oggi si stagliano in maniera cupo e minaccioso nel cielo di Isola delle Femmine, per adesso ci affidiamo nostro malgrado ai dati allarmanti comunicatoci dall'A.R.P.A.
Si sono i "vapori" emessi dalla Italcementi proprio quell'azienda che pensate un pò trova il coraggio di sponsorizzare la bellezzza naturale della Riserva marina Isola delle Femmine-Capo Gallo.
DALLE PAROLE AI FATTI :







E' una realtà, che ha iniziato a colpire nella salute tutti i cittadini di Isola delle Femmine oltre che di Capaci e dei Comuni che si affacciano sul Golfo di Carini, le cui conseguenze sanitarie le verificheremo purtroppo nei prossimi anni.
Qualora ci fosse bisogno di ricordarlo: nelle immediate vicinanze dello stabilimento Italcementi di Isola delle Femmine insistono civili abitazioni, scuola media, una palestra, un'asilo nido e una ferrovia ove si è iniziato a lavorare per il raddoppio della linea ferrata al fine di attivare un servizio di metropolitana tra Palermo e Punta Raisi.
Davanti ad una siffatta situazione di degrado ambientale che, se non fosse gravissima, potrebbe essere definita quasi comica, con personaggi di tutti i colori politici, di famiglie e di clan, che dicono il contrario di quello che per ruolo, per mandato e per logica dovrebbero dire, di fronte ad una ASSENZA TOTALE della classe “politica” di Isola delle Femmine tutta impegnata a stipulare accordi elettorali, promesse di future poltrone, assessorati, presidenze, vicepresidenze posti di lavoro e tutto ciò che può risultare contrattabile, in previsione delle elezioni amministrative della prossima primavera,
I Cittadini Tutti devono AGIRE, comprendere che l’agire non può assolutamente essere limitato al momento del voto.
Le amministrazioni avvicendatosi nel tempo a Isola delle Femmine, si son rese responsabili, di aver ignorato le normative, riguardanti la tutela ambientale e della salute, che avrebbero impedito la caotica e dissennata cementificazione del nostro paese.
Esaudire i favori personali, di casta e di famiglia, da un lato e dall’altro l’esigenza di far cassa, ha reso RESPONSABILI, TUTTI i personaggi che ancora OGGI hanno l’arroganza di CANDIDARSI alla prossima tornata elettorale, di aver VOLUTAMENTE ignorati i vincoli paesaggistici e ambientali imposti dalle norme comunitarie, nazionali e regionali, oltre che della logica e di ogni principio di buona amministrazione.
TUTTI i Sindaci, passati e -FUTURI- di Isola delle Femmine, in qualità di autorità sanitarie, non si sono fatti scrupolo di consentire insediamenti di civili abitazioni di attività sportive e scolastiche in prossimità di insediamenti industriali e artigianali di attività nocive di cui al D.M. 05.09.1994, tutto ciò in spregio alle norme vigenti e al principio di prevenzione e precauzione.
Stiamo parlando della lottizzazione Lo Bianco, della Calliope e……………….

Questi SIGNORI che a Isola delle Femmine, hanno imperato e si propongono di dover continuare ad imperare a Isola delle Femmine, per interessi prettamente speculativi, non hanno avuto la capacità e la volontà di impedire che si perpetrasse il “CONSUMO” indiscriminato del territorio.
Questi SIGNORI hanno VOLUTAMENTE OMESSO di promuovere e favorire lo sviluppo di tutta una serie di attività legate alla risorsa mare,i borghi marinari ed i luoghi di interesse paesaggistico e culturale,lo sviluppo del turismo.

I Cittadini Tutti devono AGIRE, comprendere che l’agire non può assolutamente essere limitato al momento del voto, ma soprattutto che l’AGIRE ormai non più procrastinabile nel tempo richiede l’esigenza di guardare con una maggiore attenzione ai segnali e alle iniziative spontanee che partendo dal basso reclamano richieste di partecipazione di tutela e di diritti per le proprie scelte di vita economica sociale di ambiente e di salute.
IL Comitato Cittadino Isola Pulita, riafferma la propria volontà e determinazione di contribuire all’ampliamento e al consolidamento di ciò che di positivo, si muove ed avanza nel nostro TERRITORIO.
Lo facciamo con il sito, e lo facciamo con iniziative che da esso, e dalla collaborazione con altri, nascono.
L’intento di razionalizzare e valorizzare le caratteristiche, i tratti storici e culturali propri del nostro territorio ( pensiamo per esempio: all’intero territorio del Golfo di Carini) devi indurci ad una visione INTERCOMUNALE della nostra azione.




Il giorno 18 luglio c.a. il servizio 2 V.I.A/V.A.S. della Regione Sicilia a firma del suo dirigente Ing Vincenzo Sansone è stato emesso decreto 693 corcenente l’Autorizzazione Integrata Ambientale alla ditta Italcementi di Isola delle Femmine.



Mentre tutti guardano la montagna (di Bellolampo), non ci si accorge di quello che già esiste a Isola delle Femmine e Capaci.



A.I.A. "provvisoria" (???), 6 anni, per il cementificio Italcementi di Isola delle Femmine che consente la combustione di pet coke ed altro:



Portata giornaliera dei fumi = 10.423.200 m3 (un pò più dell'inceneritore di Bellolampo)



Se vengono rispettati i limiti dell'autorizzazione, secondo i flussi di massa abbiamo:



Diossine emesse = 1.042.320.000 pg/giorno

equivalente alla dose di "tollerabilità" giornaliera (140 pg, secondo l'OMS) di 7.445.142 persone,

ovvero una "razione" (si tratta sempre di un calcolo teorico) di 65145 pg/uomo e cioè 465 volte la dose di 140 pg (calcolo riferito a 16000 abitanti, cioè Isola + Capaci)



Diossine in ricaduta al suolo: per rispettare il limite di 3.4 pg/m2 (legislazione Belga) è necessaria una superficie di 306.6 Km2

Superfice Isola delle Femmine km2 3,54

Superfice Capaci km2 6,12



Vanadio: 1.17 Kg/giorno; Nichel: 292 gr/giorno; Mercurio: 348 gr/giorno;



Altri metalli: 3.48 Kg/giorno



Idrocarburi Policiclici Aromatici: 128 gr/giorno



Lascio a voi il calcolo mensile ed annuale.



Altri parametri (calcolati già da prima dall'ARPA nel 2006):



Polveri (totali, non PM10):
686 Kg/giorno



S02: 5343 Kg/giorno



N02: 16023 Kg/giorno



L'ARPA sottolinea che bisogna tenere in conto anche le notevoli quantità di emissioni pulverulenti diffuse (cioè non da punti fissi), generate dalla movimentazione dei materiali.



Quando ci si basa solo sulle concentrazioni degli inquinanti e non si tiene conto nè della dislocazione di questi grandi impianti (vedi vicinanza con i centri abitati), nè, soprattutto, con le quantità emesse dei composti a lunga persistenza ambientale e bioaccumulabili, questi sono i risultati.

"Ovviamente" i controlli per i composti più pericolosi sono previsti...annuali.

Ognuno tragga le proprie considerazioni!
Tutto ciò anche alla luce di quanto comunicato dall'ARPA nella nota 9973911 del 9 ottobre scorso avente ad oggetto i rapporti di prova del campione di pet-coke prelevato il 19-8-08 e del campione di polvere prelevato il 25-8-08 in alcune civili abitazioni di Isola delle Femmine, in cui si rileva la presenza di vanadio, cromo e nichel in quantità eccessive, e quindi nocive per la salute umana e per l’ambiente circostante. La stessa nota suggerisce di effettuare delle verifiche e delle azioni di monitoraggio. Le analisi parlano di numeri che qualora risultassero veritieri significherebbe trovarsi di fronte ad una situazione “emergenziale” sotto il profilo igienico-sanitario.


ARCHIVIAZIONE procedimento per art 340, 479, 595, c.p. e art 13 legge 47 del 1948
http://isolapulita.blogspot.com/2009/01/con-ordinanza-del-16122008-il-gip-del.html
MESSAGGIO FINE ANNO PRESIDENTE GIORGIO NAPOLITANO
http://la-rinascita-a-isola-delle-femmine.blogspot.com/2008/12/messaggio-di-fine-anno-del-presidente.html#links
ITALCEMENTI NUOVA ALLARMANTE FUMATA
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/httpwww.html#links
Dalla Italcementi di Isola delle Femmine ci giungono gli auguri di Buon Natale
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/un-buon-natale-ci-arriva-dallo.html#links
0) Oggi in diretta da Palermo IO SONO SAVIANO da Palermo Napoli Milano Roma Cagliari Messina 20 dicembre la diretta
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/io-sono-saviano-da-palermo-napoli.html#links
1)L'AFFAIR DELLA CALLIOPE: Ex Amministratori locali coinvolti in una storia di appartamenti?
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/blog-post_12.html
2)Delocalizzare le AZIENDE INSALUBRI Funzioni del Sindaco
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/la-bertolino-chiede-la-delocalizzazione.html
3)Amianto a Isola delle Femmine! Che fare? di Fabio Solina
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/amianto-isola-delle-femmine-che-fare.html
4)ITALCEMENTI Monselice Nuova ALLARMANTE fumata da....
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/monselice-nuova-allarmante-fumata-da.html
5)Risposta del Ministro Prestigiacomo all'interrogazione dell'on Siragusa
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/l-ha-approvato-la-riforma-dei-dip.html
6) La storia di una ranocchia
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/11/blog-post_21.html
7)La scomparsa dei Maiorana: gli imprenditori di Palermo rintracciati in Spagna
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/avvistati-in-spagna-i-maiorana.html
8)Italcementi, proclamato lo stato d'agitazione
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/italcementi-proclamato-lo-stato.html#links
9) Neoplasie infantili in aumento
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/aumento-delle-neoplasie-infantili.html
10) Amministratori accusati di tentata concussione sul caso Oikothen
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/amministratori-accusati-di-tentata.html
11) NO AL PET-COKE SI ALLA RICONVERSIONE
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/no-al-pet-coke-si-alla-riconversione.html
12) CROMO ESAVALENTE 6692 mg/kg A ISOLA DELLE FEMMINE e il SINDACO NICCHIA
http://isolapulita.blogspot.com/2008/11/cementifici-petcoke-rifiuti-diossine.html#links
13) Statistica Malattie e Forme Tumorali manifestatesi negli ultimi 25 anni a Isola delle Femmine
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/statistica-malattie-e-forme-tumorali.html
14) IL DIRITTO ALLA MIGLIOR CURA DISPONIBILE
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2008/12/il-diritto-alla-miglior-cura.html
15) LE ACQUE D'ORO DI ISOLA DELLE FEMMINE Il controllo controlla il controllore?
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/08/blog-post.html
16)Autocertificazione per la richiesta del Bonus famiglia
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/autocertificazione-per-la-richiesta-del.html
17) Morti sospette per rifiuti tossici alla facolta' di farmacia di Catania
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/catania-silenzio-di-tomba-sul.html
18) Lottizzazione Lo Bianco
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/lottizzazione-lo-bianco.html

Wednesday, December 24, 2008

Petrolio lucano, il pm: parlavano in codice di vino e mozzarelle Tangenti, arrestato ad di Total Italia Chiesti i domiciliari per deputato Pd

Petrolio lucano, il pm: parlavano in codice di vino e mozzarelle


Emergono dettagli sullo scandalo delle presunte tangenti per gli appalti petroliferi. Stando alle intercettazioni, nel 2007 l'imprenditore Francesco Rocco Ferrara (che già era tenuto d'occhio nell’ambito dell'inchiesta del pm Woodcock) disse alla moglie di preparargli 150 “litri di vino”. Poi, fermato per controlli all'aeroporto di Bari, gli agenti gli trovarono in borsa 150 mila euro


POTENZA - ''Stamattina polizia e finanza mi aspettavano e mi hanno perquisito e trovato 150 mila euro nella borsa e fatto un verbale, con grande difficoltà ho evitato il sequestro”: un sms dell’imprenditore Francesco Rocco Ferrara, controllato nel novembre 2007 all’aeroporto di Bari mentre è in partenza per Roma, per un appuntamento “con un influente esponente” del Ministero dell’Ambiente. 

Tutto comincia il 7 novembre 2007. Ferrara – coinvolto nell’inchiesta sugli “affari” legati al petrolio estratto in Basilicata – dice alla moglie di preparargli 150 “litri di vino”. Gli investigatori avvertono la polizia di frontiera dell’aeroporto di Bari e quando l’imprenditore si presenta all’imbarco del primo volo del mattino per Roma gli controllano la borsa e gli trovano i soldi. Ferrara è subito assalito dal timore che il controllo non sia casuale: il rilevatore di metalli non ha lanciato allarmi ma gli agenti vogliono controllare la borsa, leggono le carte, l’imprenditore protesta e viene portato in ufficio. Riesce ad evitare il sequestro dei soldi ma è convinto ormai “di essere seguito: ci sono due che me li porto da Bari”. 

IL PM: MARGIOTTA PUNTO DI CONTATTO TRA TOTAL E IMPRESE
Il deputato lucano del Pd Salvatore Margiotta sarebbe stato il punto di contatto tra la Total Italia e le imprese interessate ai lavori del giacimento «Tempa Rossa». Secondo i magistrati, Margiotta sarebbe intervenuto sistematicamente facendo pressioni nell’interesse degli imprenditori della cordata guidata da Rocco Francesco Ferrara, sfruttando l’influenza derivata dalla sua posizione. L’azione del parlamentare sarebbe tornata utile per superare i momenti di difficoltà e di fibrillazione sulle procedure inerenti gli appalti della Total, quest’ultima nel ruolo di concessionario pubblico. 

Le indagini avrebbero accertato la «manipolazione» di tre appalti relativi alla realizzazione del Centro Olii aggiudicato a Lati Impresa Ferrara, a maggio 2008. Sarebbe stata alterata la documentazione, in particolare i relativi verbali, per aggiudicare l’appalto. Per arrivare all’aggiudicazione degli appalti, la moglie di Ferrara, Marcella Camossi, era depositaria di denaro contante (in nero) destinato a pubblici ufficiali, amministratori e politici. Ma attorno all’appalto della Total non c'era solo denaro contante, ma anche interessi economici, come la mensa per gli operai, affidata alla Tur.Mat Srl società di fatto gestita dall’intermediario Giovanni Tornetta. Ferrara avrebbe scelto proprio la Tur.Mat per il servizio nel suo cantiere, oltre ad acquistare per un importo di 120 mila euro, versati a novembre scorso, quote della stessa società. In questo contesto Margiotta avrebbe esercitato il suo potere e l’influenza, in qualità di parlamentare e leader del Partito Democratico di Potenza in cambio della promessa da parte di Francesco Ferrara e di Antonio Bulfaro di una tangente pari a 200 mila euro. 

PETROLIO & MOZZARELLE
POTENZA - Un ''tesoretto'' in contanti pari ad oltre un milione di euro, fondi neri da utilizzare per gli “incontri d’affari”, soldi chiamati, in gergo, “mozzarelle” o “litri di vino”: lo custodiva in casa l’imprenditore Francesco Rocco Ferrara, da ieri in carcere nell’ambito dell’inchiesta sul “comitato di affari” che operava in Basilicata in relazione alle estrazioni di petrolio. La somma ammonta “in totale” – come scrive a Ferrara la moglie, Marcella Camossi, in un sms – a “961.500 più 100 mila”. La donna è considerata “cassiera e custode dei fondi neri, peraltro assolutamente consapevole della provenienza e della destinazione” dei soldi. I fondi neri sono costituiti e alimentati “con false fatturazioni sui conti riferibili alla galassia di società facenti capo a Ferrara”. Un giorno, quando la Guardia di Finanza sta per arrivare per un controllo, Ferrara ordina alla moglie di “affidare 'le mozzarellè” ad un parente. In un’altra occasione, l’imprenditore spiega alla moglie che gli servono “150 litri di vino, in previsione di un ulteriore, tortuoso viaggio d’affari”. 

SPUNTA UN MISTERIOSO "LIBRO PAGA"
POTENZA - Esiste un ''segretissimo supporto informatico” che rappresenta il “libro paga” in cui l'imprenditore lucano Francesco Rocco Ferrara – coinvolto nell’inchiesta sugli “affari” legati alle operazioni di Total per lo sfruttamento del petrolio in Basilicata – ha fatto riferimento anche a nomi di alcuni “pubblici ufficiali”. Gli investigatori hanno raggiunto la convinzione che “Ferrara eroghi sistematicamente tangenti per assicurare alle imprese del suo gruppo i favori e le agevolazioni di cui, di volta in volta, egli ha bisogno: aggiudicazioni riferite a gare di appalto, informazioni riservate, decisioni favorevoli, astensioni da controlli, pressioni di politici”. Il “dischetto” con i nomi dei pubblici ufficiali sarebbe costodito “gelosamente” dall’imprenditore, “come una sorta di 'assicurazionè”. In un’intercettazione ambientale, nell’automobile di Ferrara, questi spiega “le regole di comportazione che deve adottare l’imprenditore che vuole 'stare nel girò, evidentemente improntate al rispetto di un mutuo patto di omertosa complicità cementata dalla convinzione che così fan tutti e tanto vale adeguarsi”. 

INCOMINCIATI INTERROGATORI DI GARANZIA 
POTENZA - Sono incominciati, nel Palazzo di giustizia di Potenza, gli interrogatori di garanzia delle persone arrestate nell’ambito dell’inchiesta del pm del capoluogo lucano, Henry John Woodcock, sul “comitato di affari” che sarebbe stato costituito per approfittare delle estrazioni di petrolio in programma in Basilicata da parte della Total. Il gip ha emesso sei ordinanze di custodia cautelare in carcere, tre agli arresti domiciliari (la quarta è quella per il deputato del Pd, Salvatore Margiotta, sulla quale deve pronunciarsi la Camera) e cinque misure di obbligo di dimora. Oggi sono in programma gli interrogatori del sindaco di Gorgoglione (Matera), Ignazio Giovanni Tornetta, e di Roberto Pasi e Roberto Francini, il primo responsabile dell’ufficio di Potenza della Total, l’altro collaboratore del responsabile del progetto “Tempa Rossa” (dove Total vuole costruire un centro oli). Secondo quanto si è appreso davanti al Palazzo di giustizia (i giornalisti sono tenuti all’esterno dell’edificio), gli interrogatori dei principali indagati – l'amministratore delegato di Total Italia, Lionel Levha, e l’imprenditore Francesco Rocco Ferrara – si svolgeranno domani.


http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/basilicata/87208/Petrolio-lucano--il-pm-.html


Tangenti, arrestato ad di Total Italia Chiesti i domiciliari per deputato Pd  

Per il parlamentare Margiotta la misura deve essere autorizzata dalla Camera
La reazione del politico: "Stupore e amarezza enormi. Mi autosospendo dal partito"


16 DICEMBRE 2008

Tangenti, arrestato ad di Total Italia Chiesti i domiciliari per deputato Pd
Il deputato Pd Salvatore Margiotta
ROMA - L'amministratore delegato di Total Italia, Lionel Levha, è stato arrestato oggi nell'ambito di un'inchiesta della procura di Potenza per tangenti sugli appalti per l'estrazione del petrolio in Basilicata. Nella questione è coinvolto anche il deputato del Partito democratico Salvatore Margiotta, per il quale sono stati disposti gli arresti domiciliari. Una misura che, però, potrà essere eseguita solo se la Camera dei deputati darà l'autorizzazione, che è stata richiesta stamattina dai magistrati. 

Il pm Henry John Woodcock ha chiesto le misure cautelari, disposte dal gip di Potenza Rocco Pavese. Si parla di un patto da 15 milioni di euro tra i dirigenti della Total, società titolare della concessione petrolifera in Basilicata, e gli imprenditori interessati agli appalti per le estrazioni. E di duecentomila euro sarebbe la somma promessa all'onorevole Margiotta da Francesco Ferrara, uno degli imprenditori coinvolti nell'inchiesta. 

Secondo l'accusa, Margiotta avrebbe fatto valere il suo potere e la sua influenza per favorire negli appalti la cordata capeggiata da Ferrara e fare pressioni sui dirigenti della Total. 

"Lo stupore e l'amarezza sono enormi; più grande è la certezza di non avere commesso alcun reato". Sono queste le parole di Margiotta poco dopo aver appreso della richiesta di autorizzazione all'esecuzione di arresti domiciliari. "La verità non potrà che emergere, spero prestissimo", ha aggiunto il deputato, che nel frattempo ha deciso di autosospendersi da tutti gli incarichi di partito a livello nazionale e regionale. "Non voglio che in alcun modo il Pd, partito in cui milito e che amo, sia coinvolto in questa vicenda", ha spiegato.

La custodia in carcere riguarda, oltre all'ad di Total Levha, anche Jean Paul Juguet, responsabile Total del progetto "Tempa Rossa" (così si chiama uno tra i più grandi giacimenti petroliferi della Basilicata), attualmente all'estero; Roberto Pasi, responsabile dell'ufficio di rappresentanza lucano della Total e un suo collaboratore, Roberto Francini. Detenzione in carcere anche per Ferrara e per il sindaco di Gorgoglione (Matera), Ignazio Tornetta, che secondo l'accusa avrebbe ricevuto denaro in contanti e doni, anche "preziosi". Arresti domiciliari, oltre che per Margiotta, anche per altre tre persone. Obbligo di dimora per altri cinque indagati. 

I reati contestati, diversi da persona a persona, sono: associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e alla turbativa d'asta, corruzione e concussione. Il giudice ha inoltre disposto varie perquisizioni e il sequestro di numerose società.

ANTOVENETA, AUGUSTA, AXA, BASILICATA, CALTAGIRONE, CORLETO PERTICARA, eni, FRERE ALBERT, IDROCARBURI, JACOROSSI, MUSSARI, PARIBAS, POTENZA, TEMPA ROSSA, TOTAL, Woodcock, 



Buon Natale.
La felicità consiste nel percorrere la propria strada con TANTISSIME persone con cui condividere obiettivi di interesse collettivo e non personale

ITALCEMENTI NUOVA ALLARMANTE FUMATA
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/httpwww.html#links
Dalla Italcementi di Isola delle Femmine ci giungono gli auguri di Buon Natale
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/un-buon-natale-ci-arriva-dallo.html#links
0) Oggi in diretta da Palermo IO SONO SAVIANO da Palermo Napoli Milano Roma Cagliari Messina 20 dicembre la diretta
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/io-sono-saviano-da-palermo-napoli.html#links
1)L'AFFAIR DELLA CALLIOPE: Ex Amministratori locali coinvolti in una storia di appartamenti?
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/blog-post_12.html
2)Delocalizzare le AZIENDE INSALUBRI Funzioni del Sindaco
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/la-bertolino-chiede-la-delocalizzazione.html
3)Amianto a Isola delle Femmine! Che fare? di Fabio Solina
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/amianto-isola-delle-femmine-che-fare.html
4)ITALCEMENTI Monselice Nuova ALLARMANTE fumata da....
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/monselice-nuova-allarmante-fumata-da.html
5)Risposta del Ministro Prestigiacomo all'interrogazione dell'on Siragusa
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/l-ha-approvato-la-riforma-dei-dip.html
6) La storia di una ranocchia
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/11/blog-post_21.html
7)La scomparsa dei Maiorana: gli imprenditori di Palermo rintracciati in Spagna
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/avvistati-in-spagna-i-maiorana.html
8)Italcementi, proclamato lo stato d'agitazione
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/italcementi-proclamato-lo-stato.html#links
9) Neoplasie infantili in aumento
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/aumento-delle-neoplasie-infantili.html
10) Amministratori accusati di tentata concussione sul caso Oikothen
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/amministratori-accusati-di-tentata.html
11) NO AL PET-COKE SI ALLA RICONVERSIONE
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/no-al-pet-coke-si-alla-riconversione.html
12) CROMO ESAVALENTE 6692 mg/kg A ISOLA DELLE FEMMINE e il SINDACO NICCHIA
http://isolapulita.blogspot.com/2008/11/cementifici-petcoke-rifiuti-diossine.html#links
13) Statistica Malattie e Forme Tumorali manifestatesi negli ultimi 25 anni a Isola delle Femmine
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/statistica-malattie-e-forme-tumorali.html
14) IL DIRITTO ALLA MIGLIOR CURA DISPONIBILE
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2008/12/il-diritto-alla-miglior-cura.html
15) LE ACQUE D'ORO DI ISOLA DELLE FEMMINE Il controllo controlla il controllore?
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/08/blog-post.html
16)Autocertificazione per la richiesta del Bonus famiglia
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/autocertificazione-per-la-richiesta-del.html

Friday, December 19, 2008

Processo "Occidente" (ALTADONNA LORENZO ed altri)


Processo "Occidente" (ALTADONNA LORENZO ed altri) 



  • Riproduci nel player

    Antonino Nuccio

    Altri eventi con oratore Antonino Nuccio
    imputato di reato connesso
    10:292' 18"





  • Riproduci nel player

    Antonino De Luca

    Altri eventi con oratore Antonino De Luca
    imputato

    Antonino Nuccio

    Altri eventi con oratore Antonino Nuccio
    imputato di reato connesso
    10:317' 54"





  • Francesco Franzese

    Altri eventi con oratore Francesco Franzese
    collaboratore di giustizia

    Raimondo Loforti

    Altri eventi con oratore Raimondo Loforti
    presidente
    12:012' 5"




http://www.radioradicale.it/scheda/282778/processo-occidente-altadonna-ed-altri 

Thursday, December 04, 2008

RUBRICA ISOLA DELLE FEMMINE POLITICA AFFARI MAFIA AMMINISTRAZIONE


RUBRICA ISOLA DELLE FEMMINE POLITICA AFFARI MAFIA AMMINISTRAZIONE

·         AIELLO FRANCESCO PAOLO 1942 VIA VERDI 24

·         aiello giuseppe benito 1935 16 GENNAIO MARITO DI ALIMENA GIUSEPPA ZIA DI BRUNO FRANCESCO GIUNTA bologna 1995 con puccio orazio 1947 27 gennaio pagano cosimo 1940 5 dicembre TITOLARE EDIL ROMEO COSTRUISCE VIA QUASIMODO SENTENZA 226/1998 SINDACO STEFANO BOLOGNA

·         Aiello Vincenzo 1934 14 FEBBRAIO MORTO  1998 19 MARZO TITOLARE HOTEL EUFEMIA MANNINO GIUSEPPE 1932 8 FEBBRAIO MORTO 2008 20 DICEMBRE SOCIO NELLA DITTA DI COSTRUZIONI SIALMA COSTRUIZIONI ACRONIMO C.A.M. CANEPA SALVATORE 1943 21 NOVEMBRE PRESIDENTE DELLA SAMANTA COSTRUZIONE MANNINO GIUSEPPE COMPONENTE COMMISSIONE EDILIZIA AIELLO VINCENZO MANNINO GIUSEPPE (PINO)

·         Albert Giovanni 13 maggio 1948 UTC SANATORIE LEGGE 26  

·         Almeida Spa di  Puccio Matteo, nato a Palermo il 29.6.1938, VIA Alla Falconara nr. 102. Il 30.01.2004, acquisiva in locazione un immobile in Viale Regione Siciliana 411/431 da allestire a Sala Bingo, di proprietà della “Edilizia Pecora s.n.c.”, immobile che veniva sublocato, dopo pochi giorni, alla stessa Almeida Spa, che non aveva ancora sfruttato la licenza assegnata e quindi non aveva ancora locali idonei per allestire una sala da gioco. Tuttavia, la società Las Vegas Bingo, anche dopo detta sublocazione, si sostituiva operativamente all’Almeida sia per la predisposizione dei locali che per l’approntamento delle attrezzature Las Vegas Bingo acquisiva nel 2004 5 maggio  i  beni dalla Almeida Spa (cessione di ramo di azienda), sovrapponendosi, quindi, anche formalmente ad essa. La “ALMEIDA S.P.A.”, con  sede a Palermo in Viale Regione Siciliana nr.751,   rappresentata da Puccio Giuseppe, nato a Palermo il 3 settembre 1963; il padre di questi, Puccio Matteo, nato a Palermo il 29.6.1938, VIA Alla Falconara nr. 102, prima del rilascio della concessione, aveva richiesto alla locale Questura il rilascio della licenza di P.S. per la conduzione della sala bingo in qualità di procuratore speciale della “ALMEIDA S.P.A.”, licenza che la Questura non aveva rilasciato.  La concessione per la gestione sala Bingo veniva rilasciata alla Almeida Spa il 1° aprile 2004 (concessione n. 325/04); il successivo 5 aprile, la Almeida Spa cedeva alla Las Vegas Bingo srl. L’immobile  iscritto al foglio 66, particella 1278 sub 64 e particella 1397 sub 1 del CaTAsto Urbano del Comune di Palermo, composto da un locale al piano terra di mq 150 e da uno al piano cantinato di mq 3500, risulta di proprietà della “Edilizia PECORA di Maurizio PECORA & C. s.n.c.”, società avente sede in Palermo in Corso Pisani nr. 26, il cui amministratore unico risulta essere Pecora Maurizio, di Francesco e Cirivello Maria, nato a Palermo il 04.02.1976.

·         ALIMENA PROVVIDENZA 1929 5 SETTEMBRE VIA VOLTA 6 MAMMA DI BRUNO FRANCESCO 1951, MOGLIE DI BRUNO ANTONINO

·         ALTADONNA LORENZO  1962 4 OTTOBRE 

·         ALTADONNA VINCENZO 1950 18 03

·         A.M.A. AIELLO VINCENZO 1934 14 FEBBRAIO TITOLARE HOTEL EUFEMIA MANNINO GIUSEPPE 1932 8 FEBBRAIO MORTO 2008 20 DICEMBRE SOCIO NELLA DITTA DI COSTRUZIONI SIALMA COSTRUIZIONI ALTADONNA SEBASTIANO

·         PARRA STEFANO 1967 9 FEBBRAIO  GENERO DI D’ARRIGO ANDREA BORGETTO

·         BILLECI SALVATORE1937 29 MAGGIO MORTO 31 MARZO 2012 PADRE DI VINCENZO E LEONARDA MARITO DI VASSALLO ANTONIETTA 1946 30 MAGGIO MORTA 14 MAGGIO 2007 LICENZA EDILIZIA 2009  SEA RESIDENCE SALICETO SRL

·         Bologna STEFANO  28 OTTOBRE 1960 SINDACO 1994 1995 1999 VICE SINDACO 2004 SINO A 15 OTTOBRE 2005 QUANDO SI E’ DIMESSO NON DISPONIBILE AD ESSERE SECONDO RACCOMANDATO da ASSESSORE Regione sanità on Ravidà banca ora Unipol

·         BOLOGNA STEFANO 1960 26 OTTOBRE, D’ARRIGO LEONARDO 27 OTTOBRE 1945 D'ARRIGO ANDREA 28 APRILE 1940, D’ARRIGO LEONARDO 1934, EDIL FORESTALE SICULA, GEO SISTEMI s.r.l., G.S.M. GRANULATI S.R.L, S.E.L.MI. S.r.l. MIRTO S.a.s. , IMPIANTO FOGNARIO VIA DEI SARACENI, OPERAZIONE PETROV, Orlando, PARRA STEFANO  NATO PARTINICO 9 FEBBRAIO 1967 GENERO DI D’ARRIGO, SCAVUZZO PIETRO,   ZANGHI, SENSALE GIUSEPPE  1939 SOCIETA’: Nafedil e Angela accusato DELL’OMICIDIO DI VINCENZO D’AGOSTINO (CALATO NELL’ACIDO) COMID METALLURGICA,TOMMASO BILLECI NATO BORGETTO 21 MARZO 1950 AMMINISTRATORE DELLA LORIA SPITALIERI ACCUSA DI ASSOCIAZIONE MAFIOSA IN PARTICOLARE NELLE TURBATIVE D’ASTA AGGIUDICAZIONE DELL’ACQUEDOTTO DELLE CONTRADE ROMITELLO, NICOLO’ SALTO 1 LUGLIO 1951

·         D‟ARRIGO Domenico   14 DICEMBRE 1970, imprenditore residente a Borgetto in via Vecchia nr. 6  , responsabile dei lavori eseguiti dalla impresa “C. & C. Costruzioni srl”, con sede legale in Catania, relativi al completamento del sistema fognario del centro abitato di Capaci   DI BELLA G. l’incarico di riscuotere il pizzo imposto per i lavori di completamento del sistema fognario di Capaci, lavori realizzati dalla C. & C. Costruzioni s.r.l., società avente sede in Catania, e la cui direzione tecnica risulta affidata a D’Arrigo Domenico,  14 DICEMBRE 1970, imprenditore residente a Borgetto in via Vecchia nr. 6  Tra  Pippo DI BELLA di Montelepre e D‟ARRIGO di Borgetto  “D‟Arrigo di Borgetto forniva materiali a questa ditta ed aveva pagato, forse tramite Pippo Di Bella di Montelepre. Indagato Di Bella Giuseppe (cui il Lo Piccolo ha conferito incarico di “portare i soldi di D‟Arrigo per il lavori di Capaci”).  Il D’Arrigo per lavori di completamento del sistema fognario di Capaci (“UN LAVORO DI FOGNATURA A CAPACI”), lavori realizzati dalla C. & C. Costruzioni s.r.l., società CON  sede in Catania, per un importo complessivo di euro 1.156.988,94 (“FOGNATURA – CAPACI E IMPORTO UN MILIONE DI EURO”) e la cui direzione tecnica  affidata a D’arrigo Domenico 14 DICEMBRE 1970, imprenditore residente a Borgetto in via Vecchia nr. 6  

·         BRUNO FRANCESCO  1951 27 GENNAIO LA MAMMA ALIMENA PROVVIDENZA 1929 5 SETTEMBRE MORTA 24 DICEMBRE 2012 IL PAPA’ BRUNO ANTONINO 13 GIUGNO 1919 MORTO 3 APRILE 2008 OMICIDIO A CARINI DI STEFANO GALLINA 1 OTTOBRE 1981 PROCESSO  2289/82 ABATE + 706; 1982 8 GIUGNO OMICIDIO DI VINCENZO ENEA 1982 13 MAGGIO UCCISO A PARTANNA SOTTO LA SUA CASA D’AGOSTINO BENEDETTO AMICO DI VINCENZO ENEA DA SALVATORE LO PICCOLO E DA FRANCESCO BRUNO 1951  

·         Bruno FRANCESCO 1963 11 AGOSTO DIPENDENTE COMUNE PALERMO VIGILE URBANO PRESIDENTE ASSOCIAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE GUARDIA COSTIERA CONVENZIONATA CON IL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE   CONDANNATO IN 1 GRADO IN APPELLO IN CASSAZIONE DISTRUZIONE DI SALMA VILIPENDIO DI CADAVERE DI VENTIMIGLIA LUCIA E COSTRUZIONE ABUSIVA DI UNA TOMBA CON 6 LOCULI GEOME CRISCI FRANCESCO CONSIGLIERE COMUNALE ASSESSORE DIMISSIONATO PER CONDANNA IN PRIMO IN APPELLO IN CASSAZIONE SENTENZA MAGGIO 2018  

·         BADALAMENTI Gaetano, non fu espulso da Cosa Nostra, la famiglia di Cinisi costituiva uno dei più importanti mandamenti della provincia di Palermo, ricomprendendo, oltre al circondario di Cinisi e Terrasini, anche i territori di Balestrate, Carini, Capaci e Isola delle Femmine (cfr. BUSCETTA, MARINO MANNOIA e MUTOLO, nonché DI MATTEO Mario Santo). Successivamente, il mandamento venne sciolto e la famiglia aggregata al mandamento di Partinico, mentre i territori che ne avevano fatto parte furono divisi tra lo stesso mandamento di Partinico e (dopo il 1982) il neo-mandamento di San Lorenzo, dopo la ristrutturazione seguita alla conclusione della sanguinosa guerra di mafia dei primi anni ’80. Sostanzialmente conformi le informazioni in possesso del collaboratore FERRANTE Giovan Battista, già esponente di spicco proprio della famiglia di San Lorenzo: “Il mandamento di San Lorenzo si estendeva fino a Carini, quindi comprendeva le famiglie di Partanna Mondello, di Tommaso Natale, di Isola delle Femmine, Capaci e di Carini.”. E aggiunge: “Quando c’era qualcosa che riguardava Terrasini, Cinisi, TRappeto….Partinico…ecco, faceva parte del mandamento di Partinico . Peraltro, prima che si costituisse il mandamento di San Lorenzo, incorporando in sé anche la famiglia di Partanna Mondello, era quest’ultima famiglia, facente capo a Rosario RICCOBONO, a controllare i territori di San Lorenzo e di Resuttana. Nessun contrasto quindi con le dichiarazioni di MUTOLO Gaspare in merito alla sorte del soppresso mandamento di Cinisi: “…dopo che Gaetano BADALAMENTI, diciamo è stato estromesso dalla carica che aveva, diciamo, il mandamento di Cinisi, fu affidato a Riccobono Rosario (scomparso nel Novembre del 1982: NdR), quindi, cioè, noi eravamo interessati in quel territorio……

·         BRUNO PIETRO 1946 18 NOVEMBRE COMPONENTE COMMISSIONE EDILIZIA SINDACO DI MAGGIO 1998 COSTRUZIONE VIA MONTELEONE SAMANTA SIALMA CANEPA SALVATORE MANNINO TOMMASO MANNINO GIUSEPPE ALTADONNA SIRCHIA LAURETTO   SENTENZA 226 LICENZE ILLEGITTIME SIRCHIA LAURETTO 28 APRILE  1938 MORTO  SOCIO SIALMA costruzioni  SIRCHIA ALTADONNA SEBASTIANO MANNINO GIUSEPPE Costruiscono in anni 80 in VIA MONTELEONE A ISOLA Possibili licenze edilizie 53/80 54/81 68/82 52/88  27/89 27/89 ALLA SIALMA COSTRUZIONI CANEPA SALVATORE  21 NOVEMBRE 1943 COMPONENTE DELLA COMMISSIONE EDILIZIA  E IN QUALITA DI PRESIDENTE DELLA SAMANTA COSTRUZIONI POTREBBE AVER FAVORITO MANNINO TOMMASO 1925 18 OTTOBRE  MORTO 2009 24 MAGGIO  , SOCIO DELLA SAMANTA COSTRUZIONI  FIGLIO DI GIUSEPPE E PADRE DI MANNINO ANGELO "DI MAGGIANO" 1950 12 MARZO  ASSESSORE GIUNTA BOLOGNA 2014 2000 CONDANNA OPERAZIONE SAN LORENZO 2010 ARRESTO E CONDANNA IN 1  APPELLO CONFERMA CASSAZIONE OPERAZIONE  ADDIO PIZZO 5 SOCIO CON POMIERO GIUSEPPE E BRUNO GIOVANNI DELLA B.B.P. s.n.c.

·         CALIRI INGEGNERE CALIRI UFFICIO TECNICO COMUNALE ISOLA 1995 SINDACO BOLOGNA

·         CALLIOPE IMMOBILIARE S.P.A LO CICERO MARIA ANTONIA 18 GIUGNO 1937 (MOGLIE DI ALAMIA FRANCESCO PAOLO). SA.BA. & F SPA SALVATORE BANDIERA E BANDIERA ROSANNA 19 10 1960 2001 1 FEBBRAIO CONSIGLIO COMUNALE. URGENTE RESPINGE LA RICHIESTA AREA 72 ALLOGI IMMOBILIARE CALLIOPE SPA SA.BA. & F SPA 

·         CALLIOPE SA.BA.   2003 8 AGOSTO  PERIZIA GIURATA ING LASCARI GIOACCHINO 4 10 55 MQ 1047,38 CALLIOPE SA.BA LO CICERO MARIA ANTONIA IN RAPPRESENTANZA IMMOBILIARE CALLIOPE SRL  MOGLIE DI ALAMIA FRANCESCO PAOLO BANDIERA ROSANNA RAPPRESENTANTE SA.BA. SRL ING GIOACCHINO LASCARI 4 OTTOBRE 1955 MQ 1047,38 150 METRI DAL MARE

·         CALLIOPE LO CICERO MARIA ANTONIA NATA VILLABATE 18 06 1937 (MOGLIE DI FRANCESCO PAOLO ALAMIA 1933 BANDIERA SALVATORE TITOLARE DELLA SA.BA. SRL – acronimo di SALVATORE BANDIERA) E DELL’IMPRESA BANDIERA E BANDIERA ROSANNA NATA AGRIGENTO 19 OTTOBRE 1960 UNICHE RAPPRESENTANTI DELLA IMMOBILIARE CALLIOPE SRL VIALE REGIONE SICILIANA 2629 PALERMO LOTTO DI TERRENO ACQUISTATO IL 13 GENNAIO 2005 FOGLIO 3 VERDE AGRICOLO PARTICELLE 178, 43, 54, 515, 516, 177, 181, 42, 315, 179 2005 19 MAGGIO ORDIN DEMOLIZIONE N 26 RG MONICA GIAMBRUNO SANDRO D'ARPA PART 179 CALIOPE LO CICERO MARIA ANTONIA BANDIERA ROSANNA BANDIERA SALVATORE SA BA

·         CALLIOPE IMMOBILIARE CALLIOPE s.r.l. 2005 20 APRILE ORDIN 23 RIPRISTINO COSTR SENZA LICENZA MONICA GIAMBRUNO SANDRO D'ARPA   LOPEZ DARIO 6 OTTOBRE 1967 PROCURATORE IMMOBILIARE CALLIOPE SRL GENERO DI SALVATORE BANDIERA

·         CALLIOPE SA BA NUOVA EDILIA MAIORANA   BANDIERA SALVATORE FRANCESCO ALAMIA FRANCESCO PAOLO 1933 FIGLIO  DI ALAMIA GETANO 1901  GENERO DI VINCENZO FILIPPO LO CICERO E  MARITO DI LO CICERO MARIA ANTONIA NATA VILLABATE 18 06 1937  LOPEZ dario6 OTTOBRE 1967 GENERO DI SALVATORE BANDIERA    24.9.2003 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO AD ACTA (DR. MARIO MEGNA) N CHE APPROVA LA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELL’U.T.C. ARCH GIANBRUNO20.4.05 UFFICIO TECNICO ISOLA EMETTE ORDINANZA N 2319.5.05 UFFICIO TECNICO COMUNE ISOLA DELLE FEMMINE EMETTE ORDINANZA N 261.6.05 IL COMUNE DI ISOLA CONCEDE LICENZA EDILIZIA 27.8.07 UFFICIO TECNICO COMUNE ISOLA DELLE FEMMINE SU RICHIESTA CARABINIERI EMETTE ORDINANZA N 29 SOSPENSIONE LAVORI A CARICO DI LO CICERO MARIA ANTONIETTA E BANDIERA ROSANNA RAPPRESENTANTI DELLA CALLIOPE S.R.L. VIALE REGIONE SICILIANA 2629 PALERMO   6.6.07 ordine del giorno della Commissione Edilizia di Isola delle Femmine al punto 15 pratica n 12/7 IMMOBILIARE LA CALLIOPE s.r.l. istanza del 3/4/07 prot 3981 "PROGETTO DI VARIANTE AI SENSI DELL'ART 15 L 47/85 RELATIVO A 9 CORPI DI FABBRICA DENOMINATI A,B,C,D,E,F,G,H,I PER COMPLESSIVI 50 ALLOGGI PER CIVILE ABITAZIONE IMPRESA CALLIOPE.3 AGOSTO SCOMPAIONO ANTONIO E STEFANO MIORANA DOPO IL SEQUESTRO DEL CANTIERE SEMBRA VENGANO CONCESSI I CERTIFICATI DI RESIDENZA AGLI INQUILINI CHE ABITANO LE CASE.  NON SAPPIAMO SE CORRISPONDA AL VERO CHE L'UFFICIO TECNICO COMUNALE DI ISOLA DELLE FEMMINE ABBIA CONCESSO IL CERIFICATO FINE LAVORI  Il Programma Costruttivo per la realizzazione di 50 alloggi da parte della Calliope Srl e Sa.Ba. Srl definiti di edilizia popolare, dal prezzo sembrerebbero case da nababbi. In realtà un occhio ai prezzi se ne deduce: il prezzo per il singolo appartamento si è aggirato intorno ai 185.000 Euri che moltiplicato per i 50 appartamenti, si è realizzato un bussiness di 9.250.000 Euri. Un grosso affare, dove i margini di guadagno sono aumentati in considerazione dell’irrisorio costo del terreno agricolo che come d’incanto viene trasformato in edilizia residenziale  Da ultime notizie circolanti nei corridoi dell’Ufficio Tecnico Comunale e Ufficio di Stato Civile di Isola delle Femmine sembra che siano state rilasciate le residenze all’interno del complesso residenziale e siano stati emessi documenti di fine lavori? L’immobiliare CALLIOPE s.r.l. ottiene un mutuo al 3% per la costruzione di immobili di edilizia popolare. Si avvia la costruzione di 48 villette a Isola delle Femmine. Il prezzo degli immobili in edilizia popolare è di 120.000euro. Gli alloggi vengono venduti a 240.000euro 120.000euro in contanti e in nero. Per gli altri 120.000euro l’immobiliare gira all’acquirente il mutuo al 3%. Un grosso affare, tenuto conto del costo irrisorio del terreno la cui destinazione era verde agricolo. Un mese prima della scomparsa di Stefano e Antonio Maiorana l’immobiliare CALLIOPE cambia assetto societario sono soci al 50% la compagna di Maiorana e Dario Francesco Lopez genero di Salvatore Bandiera proprietario del terreno.

·         CALLIOPE DI MAGGIO GIUSEPPE NATO CARINI 28 GIUGNO 1973 EFFETTUA GLI SCAVI AL CANTIERE DELLA CALLIOPE DI ISOLA DELLE FEMMINE l‘impresa Almeida il cui titolare è Puccio ARCHITETTO. Sono a CONOSCENZA LA DITTA stava eseguendo i lavori di costruzione dei capannoni della BMW di FERRARELLO ad Isola delle Femmine. I lavori di scavo per conto di Almeida erano realizzati con alcuni mezzi meccanici di Nino PIPITONE e Giuseppe DI MAGGIO, figlio di Lorenzo DI MAGGIO di Torretta.     Puccio e Ferrarello per i suddetti lavori si erano messi a posto con la famiglia mafiosa di TorrettA

·         CALLIOPE ACCATASTAMENTO APPARTAMENTI CRISCI FRANCESCO

·         CALLIOPE S.R.L. RAPISARDA ALAMIA FRANCESCO PAOLO 1933  SENTENZA 2013 DELL'UTRI SENTENZA 1352 RAPISARDA CIANCIMINO CALLIOPE SRL LOPEZ DARIO  IMMOBILIARE INIM SOFIM Nel 1980 Antonio Maiorana era stato in società con Francesco Paolo Alamia. I due avevano costituito la Progea S.C.R.L., impresa edile. Alamia, proprietaria anche del residence “Baia dei sette emiri” di Cefalù. Ed ancora Alamia era pure presente nella Calliope srl, la società che stava costruendo alcune villette a Isola delle Femmine. dieci giorni prima della scomparsa DI ANTONIO E STEFANO MAIORANA, Alamia FRANCESCO PAOLO  e la famiglia Bandiera, proprietaria del terreno, avevano firmato la cessione delle quote della Calliope a Karina Andrè, ex compagna di Maiorana padre.Dario Lopez   ne deteneva già il 50%, ALAMIA FRANCESCO PAOLO 1933 è stato anche assessore comunale a Palermo, era tra i soci della immobiliare Inim insieme a Filippo Alberto Rapisarda.  Pietro Cinà, 16 APRILE 1964  TITOLARE DI UNA IMPRESA DI IMPIANTI ELETTRICI, DITTA IMPOSTA ALLA CALLIOPE DAI LO PICCOLO. CINA’ PIETRO CHE SI firmava Alfa, scriveva al capomafia per incassare un credito di 74 mila euro per i lavori fatti nel cantiere di Isola DELLE FEMMINE. ARRESTATO NELL’MBITO DELL’OPERAZIONE ADDIO PIZZO 5. ANTONIO MAIORANA AMMINISTRATORE UNICO SINO AL 2004 DELLA Me SVIL MDITERRANEO SVILUPPO SRL  NUMERO REA PA 152058 INIZIO ATTIVITA 15 02 1989 DATA ISCRIZIONE 7 NOVEMBRE 1989 ISCRIZIONE REGISTRO DELLE IMPRESE 19 FEBBRAIO 1996 MAIORANA ANTONIO STAVA lavorando ad un progetto per un villaggio turistico a Selinunte. Per risolvere alcuni problemi burocratici, aveva cercato agganci con l'amministrazione comunale di Castelvetrano, con un deputato regionale della zona e pure con Giuseppe Grigoli, uomo Despar in Sicilia occidentale, braccio economico di Matteo Messina Denaro.

·         CALLIOPE ATTO ISPETTIVO ENTI LOCALI REGIONE SICILIA TURANO CALLIOPE SICAR

·         CALLIOPE ALAMIA FRANCESCO BORSELLINO ULTIMA INTERIVISTA RAPISARDA ALAMIA IMMOBILIARE INIM SOFIM VENCHI UNICA BERLUSCONI MANGANO CALLIOPE LOPEZ BANDIERA LO CICERO   MARIA ANTONIA BANDIERA ROSANNA MZAIORANA ANTOINIO MAIORANA STEFANO PROGEA  GECOS VIS COSTRUZIONI GIAVANNA ALAMIA  IMMOBILIARE MILLE  GIADA RONDELLA CRISTINA MUSUMECI


·         C.A.M. di AIELLO VINCENZO  1934 14 febbraio    20 dicembre 1998 VIA DELLE INDUSTRIE 9 03702830823 TITOLARE HOTEL EUFEMIA CANEPA SALVATORE 1943 21 NOVEMBRE PRESIDENTE DELLA SAMANTA COSTRUZIONE MANNINO GIUSEPPE COMPONENTE COMMISSIONE EDILIZIA

·         Canepa SALVATORE 1943 21 NOVEMBRE VIA ROSOLINO PILO 7 COMPONENTE COMMISSIONE EDILIZIA PRESIDENTE SAMANTA COSTRUZIONI BRUNO GIOVANNI SUOCERO DEL DR ALIBANI CLAUDIO

·         CANEPA SALVATORE 1943 21 NOVEMBRE VIA ROSOLINO PILO 7  SAMANTA COSTRUZIONI 

·         COMMISSIONE EDILIZIA 1990: ALBERT GIOVANNI BURGIO SALVATORE 11 MARZO 1929 PUCCIO GIUSEPPE 27 GENNAIO 1947 MANGIARDI ING ENRICO 28 AGOSTO 1936 CANEPA SALVATORE 21 NOVEMBRE 1943 BRUNO PIETRO 18 NOVEMBRE 1946 PUCCIO ORAZIO 23 OTTOBRE 1947 GIUNTA DI MAGGIO E BOLOGNA 

·         COMMISSIONE EDILIZIA 1989 1992 : RAPPA INGEGNERE ROCCO 1 GENNAIO 1961  DI MAGGIO VINCENZO 1939 30 OTTOBRE 

·         CROCE ANTONIO 1 settembre 1960 al comune di isola dal luglio 1983 CROCE ANTONIO 1960 VIALE ITALIA 9 

·         CROCE FRANCESCO PAOLO 1936 6 FEBBRAIO MORTO  1993 30 SETTEMBRE MARITO DI MANNINO CONCETTA 1946 FIGLIA DI GIUSEPPE MANNINO  SOCIO NELLA SOCIETA’ C.A.M. ACRONIMO DI CROCE ALTADONNA MANNINO

·         CROCE GIUSEPPE 1904 28 AGOSTO  9 APRILE 1985  .  

·         Conigliaro Giulio   edificazione realizzata dalla CO.MAT s.r.l. in Capaci per conto di una società cooperativa tra il 2002 ed il 2005, realizzato un complesso di 45 alloggi a Capaci, in Via Tazio Nuvolari, per conto della cooperativa edilizia “Stratos”  Per quanto riguarda il cantiere di Capaci, poco dopo l‟inizio di lavori, ancora una volta, è stato avvicinato,   da Enzo PIPITONE,   che abita in una villa ubicata sulla strada statale, appena fuori il paese di Villagrazia.   Periodicamente, ma senza una scadenza fissa, consegnava sempre a Enzo PIPITONE in totale circa 20.000/25.000 euro, nel corso della durata del cantiere, tra il 2002 ed il 2005


·         D’AGOSTINO BENEDETTO AMICO DI VINCENZO ENEA UCCISO  SOTTO CASA A PARTANNA 13 MAGGIO 1982 DA SALVATORE LO PICCOLO E DA FRANCESCO BRUNO 1951  

·         D’ARRIGO INGEGNERE DOMENICO ISCRITTO ALBO INGEGNERI    di Palermo, dal giugno del 1997, unico ingegnere iscritto a nome D‘ARRIGO   Domenico, nato a Palermo il 14.12.1970 e residente in Borgetto, titolare di un‘attività commerciale di piccolo imprenditore con sede legale in Borgetto (PA) in via C. Colombo nr. 12, per la realizzazioni di edifici e costruzioni di opere di pubblica utilità per il trasporto di fluidi. D‘ARRIGO Domenico è figlio di D‘ARRIGO Leonardo, nato a Palermo il 06.03.1930, condannato con sentenza irrevocabile per il delitto di estorsione aggravata dal metodo mafioso, oltre che per detenzione di armi.  LA ditta ―C. & C. Costruzioni srl è stata confiscata, con decreto 28/07 – nr. 45/06, emesso dalla Corte di Appello di Catania – Sezione Misure di prevenzione- il 24.01.2007 e divenuto irrevocabile il 23.10.2007.

·         DI MAGGIO VINCENZO 1939 30 OTTOBRE SINDACO VIA.LUNGOMARE EUFEMIO 4

·         EDIL C.P. 2012 13 LUGLIO USTICANO DECADENZA N 12 DELLA LICENZA EDILIZIA N 1  20 1 2010  PARTICELLE 23 81 2382 ZONA B2 PRG D.A. 83 14 05 83 PRG ADOTTATO C.C. 3 1 AGOSTO 2007 EDIL C.P. CONOGLIO EMANUELE LUCIDO ERASMO LUCIDO ANTONINO LUCIDO MICHELE LUCIDO NAZZARENA  C.E n.01-2010 EDIL C.P. PUGLISI BALDASSARE 7 SETTEMBRE 1987 ARRESTATO NELL’OPERAZIONE ADDIO PIZZO 5  CRISCI GEOMETRA FRANCESCO 12 GIUGNO 1969 CONDANNATO IN 1 E2 GRADO E IN CASSAZOIONE ABUSIVISMO EDILIZIO  EX CONSIGLIERE COMUNALE EX ASSESSORE LAVORI PUBBLICI ADDIO PIZZO 5 BRUNO PIETRO LUCIDO ANTONINO CONIGLIO EMANUELE  LUCIDO CATERNINA MAMMA DEL GEOLOGO MICHELE EX CONSIGLIERE LUCIDO ANNA MAMMA DI TOTY LUCIDO CONSIGLIERE COMUNALE DURANTE LA GIUNTA SCIOLTA PER MAFIA NEL 2012  LUCIDO PIETRO EX CONSIGLIERE NELLA NUOVA ISOLA LUCIDO GAETANO IL GENERALE DELL’ESECITO SUOCERO DEL DR AVOLA E PADRE DELLA ROSY LUCIDO TUTTI I LUCIDI SONO PARENTI DEL SINDACO STEFANO BOLOGNA DA PARTE DELLA MADRE LUCIDO ROSA 28 GENNAIO 1936  LUCIDO MICHELE 3 APRILE 1937 MARITO DI CARDINALE RITA BARTOLA 6 GENNAIO 1943   LUCIDO ANTONINO 24 OTTOBRE 39 PROGETTISTA LOTTIZZAZIONE LO BIANCO LOTTIZZAZIONE LA PALOMA LA MOGLIE DI LUCIDO ANTONINO GIAMBONA GIUSEPPA 25 GENNAIO 1949 . PUGLISI Francesco, nato a Torretta (Pa) il 03.05.1966

·         EDIL ROMEO SNC DI PAGANO E CUTINO PIETRO 14 APRILE 1942

·         ENEA VINCENZO 20 GENNAIO 1935 AMMAZZATO 8 GIUGNO 1982 ALLE ORE 7,30 IN VIA PALERMO ALL’INGRESSO DEL VILLAGE BUNGALOW DI FROINTE AL DEPOSITO LIQUIGAS

·         FAVATA' NICOLA 1953 VIA BERNINI GIAN LORENZO 15 

·         GIAMBONA PIETRO ORAZIO 1941 7 FEBBRAIO MORTO 2010 22 NOVEMBRE FIGLIO DI GIAMBONA AMEDEO 2 GENNAIO 1908 MORTO 27 GENNAIO 1983 PASTIFICIO CAMPING LA PLAYA

·         IMMOBILIARE SICANIA BRUNO FRANCESCO 1951 27 GENNAIO LA MAMMA ALIMENA PROVVIDENZA IL PAPA’ BRUNO ANTONINO OMICIDIO A CARINI DI STEFANO GALLINA 1 OTTOBRE 1981 PROCESSO  2289/82 ABATE ; 1982 8 GIUGNO OICIDIO DI VINENZO ENEA

·         IMPASTATO  Giacomo  , assassinato a Isola delle Femmine il 15.01.82. Era nipote acquisito di Gaetano BADALAMENTI, avendone sposato appunto una nipote (Agata BADALAMENTI), nonché cugino di Peppino IMPASTATO. Lavorava nello stesso negozio di piastrelle e ceramiche gestito da uno dei figli di Gaetano BADALAMENTI e sito a Palermo, in via Leonardo da Vinci. Quanto alle (ulteriori) informazioni in possesso dei pentiti, MUTOLO rammenta, sempre sulla scorta delle confidenze di uomini d’onore che con la famiglia di Cinisi avevano avuto stretti rapporti, che “quel ragazzo apparteneva ad una famiglia buona, e cioè vicina alla mafia, anche se non so precisare chi in particolare degli IMPASTATO fosse uomo d’onore

·         LO CICERO GIOVANNI FRATELLO I LO CICERO SALVATORE DI SAN LORENZO DENUNCIA DI SCOMPARSA 30 AGOSTO 1984 CERCATI INVANAMENTE DA PIETRO ENEA PER INFORMAZIONI SULL’OMICIDIO DEL PADRE VINCENZO ENEA A ISOLA DELLE FEMMINE 8 GIUGNO 1982

·         MANNINO ANGELO 1950 VIA GARIBALDI 37 CONSIGLIERE COIN DI MAGGIO VINCENZO CONSIGLIERE CON ISOLA DEMOCRATICA DI STEFANO BOLOGNA AMMINISTRATORE UNICO ASSESSORE DAL 2014 CON LA SINDACATURA DI STEFANO BOLOGNA FIGLIO DI MANNINO  TOMMASO

·         Mannino Giuseppe   8 febbraio 1932 20 dicembre 2008 (PINO) SINDACO, VICESINDACO DI MAGGIO, BOLOGNA, PADRE DI MANNINO TOMMASO 1930 28 GENNAIO (VIA SIINO FOGLIO 1 PARTICELLE 140 241 1201) PADRE di MANNINO ANGELO ASSESSORE GIUNTA BOLOGNA 2014 

·         MANNINO GIUSEPPE 08 02 32      20 12   2008 E VINCENZO DI MAGGIO 1939 30 OTTOBRE COSTUITO UNA FINANZIARIA A PALERMO PROBABILMENTE PER COSTRUIRE UN COMPLESSO RESIDENZIALE IN VIA DEL GAROFANO ACCANTO ALLA SIRENETTA E AL SARACEN CON UN ALTRO IMPRENDITORE SIRCHIA (MORTO) COMPLESSO POI COSTRUITO FORSE NELLA SOCIETA VI ERA ANCHE ALTADONNA

·         Micali MARIA Letizia 12 novembre 1961 dipendente COMUNE CARINI ELETTA CONSIGLIERA COMUNALE CON LA NUOVA ISOLA DI STEFANO BOLOGNA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COUMNALE COGNATA DEL SINDACO STEFANO BOLOGNA MOGLIE DEL MAGGIORE ANTONIO CROCE COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE RESPONSABILE DEL SETTORE RAGIONERIA VICE SEGRETARIO COMUNALE RESPONSABILE DEI DATI DIPENDENTE DEL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE SIN DAL 1983 E’ STATO RESPONSABILE SETTORE AMBIENTE HA INVENTATO L’ISOLA ECOLOGICA ADDOSSATA A CIVILI ABITAZIONI IL PROGETTO E’ STATO FINANZIATO DALLA COMUNITA’ EUROPEA

·         MOMA BEACH a Isola delle FEMMINE VIA Amerigo Vespucci OPERA L‘esercizio commerciale   MOMA Beach. avente oggetto sociale la somministrazione di alimentie bevande. IL LOCALE ha avviato l‘attività il 12.5.2006. In data 28.3.2008 l’attività era ceduta dal socio accomandatario MOSCA Valentina alla SOCIETÀ.RO.MA DRINCK S.R.L. il cui amministratore Unico è MOSCA Massimiliano, nato a Palermo il 20.9.1971 e residente ad Isola delle Femmine, fratello della predetta Valentina.  

·         Pagano COSIMO 1940 5 dicembre 1940 giunta CON DI MAGGIO  

·         P.R.G. ISOLA DELLE FEMMINE 2016 30 DICEMBRE DETERMINA 9 GERLANDO MALLIA INCARICO NUOVO PRG CANGEMI GIUSEPPE 1946 RESTITUITI CC 33 1 AGOSTO 2007

·         P.R.G. ISOLA DELLE FEMMINE 2017 30 DICEMBRE INTEGRAZIONE 2016 30 DICEMBRE DETERMINA 9 GERLANDO MALLIA INCARICO NUOVO PRG CANGEMI GIUSEPPE 1946 RESTITUITI CC 33 1 AGOSTO 2007

·         P.R.G. ISOLA DELLE FEMMINE 2017 30 DICEMBRE DETERMINA 660 MALLIA INCARICO GIUSEPPA POLLINA 2017 30 12 INTEGR  2016 30  12  DETERMINA 9 GERLANDO MALLIA

·         PRIVITERA SALVATORE PELLERITO GIUSEPPE ALBERT GIOVANNI GIANPORCARO (COGNATO DEL DR. BURGIO) ELEZIONI COMUNALI 1978 LISTA PCI  3 LISTE UNA D.C. UNA CIVICA DI MAGGIO UNA PCI   RISULTATI DI MGGIO SINDACO LA LISTA PCI 3 CONSIGLIERI ALBERT PRIVITERA GIANPORCARO SEZIONE DEL PCI IN PIAZZA

·         Puccio Giuseppe, nato a Palermo il 3 settembre 1963; il Puccio Matteo, nato a Palermo il 29.6.1938, VIA Alla Falconara nr. 102 l‘Architetto PUCCIO    Giuseppe di Matteo Pietro e SGROI Genoveffa, nato a Palermo il 03.09.1969, residente a Palermo in Via Alla Falconara Nr.102, iscritto all‘Albo degli Architetti della provincia di Palermo al nr. 3524. Ll‘architetto PUCCIO Giuseppe, risulta essere Amministratore Delegato della ditta ―ALMEIDA S.p.A. con sede a Palermo in questo Viale della Regione Siciliana N.O. nr. 751. Ragione sociale della ditta è la realizzazione di lavori edili, industriali ed altri connessi.

·         RAPPA COSIMO 1955 8 GENNAIO MORTO 16 FEBBRAIO 1995 CIMITERO CAPACI UTC SANATORIE LEGGE 26

·         RAPPA ING ROCCO 1961 1 GENNAIO ASSESSORE LAVORI PUBBLICI CON BOLOGNA STEFANO SINDACO 28 OTTOBRE 1960 FATTO DIMETTERE PER INFILTRAZIONI MAFIOSE COGNATO DI BRUNO PIETRO 18 NOVEMBRE 1946 ARRESTO OPERAZIONE SAN LORENZO OPERAZIONE ADDIO PIZZO 5 RAPPA INGEGNERE ROCCO PROGETTISTA DI BELLIS ERNESTA VIALE DEI SARACENI ACCANTO AL SIINO ANTONIO SUOCERO DI FANALE 

·         SA.BA. CALLIOPE NUOVA EDILIA MAIORANA BANDIERA LOPEZ LO CICERO ALAMIA BOLOGNA USTICANO PORTOBELLO MONICA GIAMBRUNOD’ARPA SEQUESTRO CANTIERE BOLOGNA COMMISSARIO AD ACTA MEGNA MANLIO ATTO ISPETTIVO REGIONE DR TURANO SOCIETA’ PROCECO ALLA FOCE DEL BELICE (MAIORANA OTTENUTO UN FINANZIAMENTO)  CONTARINI SPARIZIONE DEI MAIORANA PULIZZI LO PICCOLO PIETRO CINA’

·         SAMANTA COSTRUZIONI PRESIDENTE CANEPA SALVATORE 1943 MANNINO TOMMASO FIGLIO DI MANNINO GIUSEPPE 1932 BRUNO GIOVANNI 1931 SOCIO B.B.P. SNC DI POMIERO GIUSEPPE 1937 CON BRUNO PIETRO 1946 ARRESTO OPERAZIONE SAN LORENZO OPERAZIONE ADDIO PIZZO 5

·         SAMANTA COSTRUZIONI DI CANEPA E DI MANNINO TOMMASO FIGLIO DI MANNINO GIUSEPPE 1932 LICENZE EDILIZIE ILLEGITTIME  52/88 54/81 53/80 68/82 

SANSONE GAETANO 1941 MOGLIE MATANO CONCETTA FRATELLO PINO SANSONE 1946 SA.MA. COSTRUZIONI (acronimo) SANSONE GAETANO MATANO CONCETTA uffici del Sansone ubicati nel condominio di via Cimabue n. 41 PA casa in via Asmara 9. villino a 300 metri dalla chiesa ed abitazione in località Aquino altro luogo di pertinenza di Giuseppe detto Pino SANSONE LO stabile sito in via Bernini dove risiedevano gli uffici di alcune sue società, che era situato A CIRCA 200/300/400 metri più avanti, sulla  sinistra, rispetto al complesso che solo in seguito verrà localizzato ai nn. 52/54 di via Bernini. diversi organismi societari, tra i quali la SICOR, l’AGRISAN, la ICOM, l’Edilizia Sansone tutti aventi sede in via Cimabue n. 41, e la SICOS con sede a via Bernini n. 129  

·         scavuzzo pietro operazione petrof

·         SIALMA COSTRUZIONI SOCIO MANNINO GIUSEPPE 1932 SIRCHIA LAURETTO 28 APRILE 1938 ALTADONNA

·         SIALMA acronimo SIRCHIA ALTADONNA MANNINO GIUSEPPE
SIALMA DI SIRCHIA 1938 ALTADONNA MANNINO GIUSEPPE 1932 LICENZA EDILIZIA 27/89  25 SETTEMBRE 1989  ILLEGITTIMA 

·         SICILEAS S.P.A. 00114090822

·         SIRCHIA LAURETTO 28 APRILE  1938 MORTO  SOCIO SIALMA costruzioni  SIRCHIA ALTADONNA SEBASTIANO MANNINO GIUSEPPE Costruiscono in anni 80 in VIA MONTELEONE A ISOLA Possibili licenze edilizie 53/80 54/81 68/82 52/88  27/89 27/89 ALLA SIALMA COSTRUZIONI CANEPA SALVATORE  21 NOVEMBRE 1943 COMPONENTE DELLA COMMISSIONE EDILIZIA  E IN QUALITA DI PRESIDENTE DELLA SAMANTA COSTRUZIONI POTREBBE AVER FAVORITO MANNINO TOMMASO, SOCIO DELLA SAMANTA COSTRUZIONI  FIGLIO DI GIUSEPPE E PADRE DI MANNINO ANGELO "DI MAGGIANO" 1950 12 MARZO  ASSESSORE GIUNTA BOLOGNA 2014 

·         SOCIETA’ OLIMPO COSTRUZIONI SRL ARENA CARMELO 8 AGOSTO 1961 AMMINISTRATORE UNICO PROCURATORE DI SPANO’ SALVATORE MARIA 15 MAGGIO 1950  LICENZA EDILIZIA 11 17 MAGGIO 2016 PARTICELLA 2384 FOGLIO 1

·         VASSALLO BILLECI BRUNO POMIERO BADALAMENTI MADONIA COPACABANA B.B.P. MORGANTINA SAZOI

·         ZANGHI CORLEONE CUGINO DI CIANCIMINO COSTITUZIONE PARTE CIVILE CONTRO MATTEO MESSINA DENARO AVV FAUSTO AMATO E IL GIOVANE PD DI  MICELI  FINANZIERE SERRA FONDO ALGEBRIS RENZI  ALBERGHI PER CONTO DI GIOTTI LEOLUCA ORLANDO PERMETTE LA PENETRAZIONE  GIAMBATTISTA LO PICCOLO LO PICCOLO SEGRETARIO COMUNE ISOLA SOCIETÀ:A.M.A. AIELLO VINCENZO (HOTEL EUFEMIA) MANNINO GIUSEPPE ALTADONNA SEBASTIANO COSTITUITA 1980 SI TRASFERISCE LA SEDE DELLA SOCIETÀ  A TRAPANI  220808x   28 04 38


aggiornata al 16 doicembre ore 03

 CALLIOPE, Ciancimino,CROCE ANTONIO , D'ARRUIGO, IISOLA DELLE FEMMINE, PUCCIO GIUSEPPE, SAMANTA, SANSONE GAETANOBOLOGNA STEFANO, SCAVUZZO PIETRO, SIALMA, SICILEAS, SICOR, ZANGHI VINCENZO, RUBRICA ISOLA DELLE FEMMINE POLITICA AFFARI MAFIA AMMINISTRAZIONE



CROCE ANTONIO 1960 1 SETTEMBRE VIALE ITALIA 9 ISOLA MARITO DI MICALI MARIA LETIZIA 1961 12 NOVEMBRE IMPIEGATA AL COMUNE DI CARINI, SORELLA DI MICALI FILIPPO DIRIGENTE POSTE ITALIANE 1960 4 MARZO CHE RISULTA ESSERE COGNATPO DEL SEMPRETERNO SINDACO BOLOGNA STEFANO  1960 28 OTTOBRE
CROCE ANTONIO 1983 LUGLIO Pubblico Impiego – Contratto a tempo determinato – trimestrale impiegato d’ordine trimestralista addetto ai servizi di vigilanza ausiliaria
CROCE MAGGIORE ANTONIO 1986 Incarico del Comune di Isola delle Femmine per la progettazione, direzione lavori, misura e contabilità dell’area antistante il plesso scolastico elementare “F.sco Riso” di via Romeo.
CROCE VIGILE ANTONIO 1987 Pubblico Impiego – Contratto a tempo indeterminato e a tempo pieno VIGILE
CROCE ANTONIO 1991 NOVEMBRE   su disposizione del Sindaco pro-tempore N. 107201, veniva assegnato all’Ufficio Segreteria e Contratti, con i seguenti incarichi: diretta collaborazione con il Segretario Comunale Capo nella gestione e  tenuta dell’Ufficio Contratti (stipula contratti a seguito gare di appalto, etc.); collaborazione alla redazione e tenuta degli atti deliberativi della Giunta e  del Consiglio Comunale; gestione del sistema informatico della Segreteria comunale consistente in sistemi di gestione della videoscrittura e in software per l’archiviazione  dati e indice sistematico delle deliberazioni di giunta e consiliari; adempimenti relativi alla gestione dei dati sulla situazione  patrimoniale dei Consiglieri Comunali; adempimenti di competenza del Segretario Comunale in ordine agli  adempimenti in materia di abusivismo edilizio di cui all’articolo 7 ex  legge n. 47/85; adempimenti connessi alla gestione dati dell’Ufficio del Personale. CROCE ANTONIO 1993 12 APRILE   con disposizione del Sindaco pro-tempore N. 4588, in  aggiunta ai compiti svolti di cui al punto precedente, veniva incaricato di  gestire gli adempimenti amministrativi dell’Ufficio Notifiche, nonché il  coordinamento dei Messi notificatori;  - 1993 22 DICEMBRE   con disposizione del Sindaco pro-tempore N. 12901, in aggiunta ai compiti svolti di cui ai due punti precedenti, veniva incaricato di collaborare con il responsabile dell’Ufficio del Personale, per la gestione giuridica  del personale CROCE DOTTOR ANTONIO 1995 13 MARZO con atto della Giunta Comunale N. 246, il sottoscritto veniva inquadrato, in forza dei titoli prodotti e dell’esperienza maturata, nella qualifica funzionale di “Operatore CED” con il carico di lavoro di cui al precedente   e l’aggiunta della gestione dell’Ufficio Statistica, l’U.R.P.;  - oltre ai compiti di cui sopra il sottoscritto nel periodo suddetto, ha collaborato direttamente con il Sindaco pro-tempore, curandone la Segreteria Particolare, l’Ufficio Stampa e provvedendo alla redazione delle relazioni semestrali che il Sindaco presenta al Consiglio Comunale sullo stato di
attuazione del programma politico - Nell’ambito di tale collaborazione con il Sindaco,   ha ideato, curato e collaborato, per la realizzazione di numerose attività, quali fra le più rappresentative; Organizzazione della cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al famoso ex giocatore italo-americano di baseball, Joe Di Maggio i cui genitori ebbero i natali a Isola delle Femmine;   organizzazione della cerimonia di gemellaggio con la cittadina americana di Pittsburg in California, mediante l’ideazione e la pianificazione di visite e scambi di vario tipo; 27 maggio al 5 giugno 1994 ORGANIZZA  l’intero soggiorno in Sicilia di un centinaio di ospiti americani, organizzando visite in ambito regionale e incontri con personalità di spicco sia pubbliche che private; 2004 25 OTTOBRE  11 NOVEMBRE organizzazione di un viaggio negli Stati Uniti   con il Sindaco per il rafforzamento del rapporto di gemellaggio e l’avvio di rapporti commerciali fra i rispettivi operatori turistici e commerciali ideazione e organizzazione di un gemellaggio con la cittadina umbra di  Bevagna (PG) con la quale sono state pianificate e realizzate numerose  visite reciproche curate dal sottoscritto. CROCE DOTTOR ANTONIO 2000 26 GENNAIO     ha svolto questa attività contemporaneamente al servizio presso il Comune di Isola delle Femmine, di cui al punto precedente, che è stato prestato in regime di part-time al 50% con autorizzazione a svolgere una seconda attività) PRESSO LA DITTA   C.S.l. - Centro Servizi Informatici (amministratore unico Carla Cilluffo) ex Computer Line di VincenzoCiluffo, con sede in Carini, Via Pescara n. 1 direzione aziendale svolta con la società informatica C.S.I. dove   dirigeva uno staff di lavoro interno, costituito da n. 2 amministrativi, n. 4 tecnici informatici e un commerciale, nonché staff esterni costituiti da personale reclutato in diverse province siciliane.; S.I.A. SISTEMI INFORMATICI AVANZATI AMMINISTRATORE CARLA CILLUFFO VIA SALERNO 24 CARINI
CROCE DOTTORE ANTONIO 2000 11 GIUGNO  i rientra nel rapporto di lavoro con il Comune di Isola delle Femmine nell’orario a tempo pieno, assegnato inizialmente all’Ufficio Personale (Tutte ditte che a tutt’oggi hanno rapporti di lavoro con il  Comune di Isola delle Femmine. I rapporti con gli Cilluffo testimone di nozze
CROCE DOTTORE ANTONIO 2000 20 OTTOBRE   con provvedimento del Direttore Generale N. 12253, veniva costituito l’Ufficio di Igiene Ambientale, Contratti e Appalti,  affidandone   la direzione e il coordinamento, sia degli impiegati addetti all’Ufficio, sia degli operai addetti ai servizi esterni di raccolta e smaltimento rifiuti, spazzamento, giardinaggio, etc. 2001 27 LUGLIO   determinazione N. 28, il Sindaco ha assegnato ad interim, la competenza temporanea per mesi uno, dell’11° Settore – Ufficio Tecnico, Servizio LL.PP. e Manutenzione; 2003 30 MAGGIO   determinazione dirigenziale N. 157, a seguito di progressione verticale interna, veniva inquadrato nella categoria “D/1 – Istruttore Direttivo 3° Settore – Igiene Ambientale, Contratti, Gare e Appalti, Informatizzazione Uffici, U.R.P., Statistica Ricordiamo tutti l'isola ecologica di Isola delle Femmine? Ricordiamo percaso il costo dell'opera? Ricordiamo quando è stata collaudata? Ricordiamo quante volte è stata utilizzata l'opera? Ricordiamo chi era l’assessore all'ambiente allora? Ricordiamo chi era il responsabile ambiente allora? Ricordiamo chi era l'azienda che raccoglieva e smaltiva i rifiuti allora? 2003 NASCE L’ISOLA ECOLOGICA Costo parecchi MILIONI POR SICILIA 2000 2006 deliberazione Cassa Depositi e Prestiti n 259  26 settembre 2002 24 LUGLIO DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N 34 APPROVA LA COSTRUZIONE DELL’ISOLA ECOLOGIA A PIANO LEVANTE A RIDOSSO DI CIVILI ABITAZIONI   LA DITTA ZUCARELLO  S.N.C. DI BORGETTO operante nella raccolta rifiuti in paese VINCE la gara di appalto per la RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA CONTRATTO CHE GLI VIENE REGOLARMENTE RINNOVATO OGNI ANNO.
CROCE DOTTOR ANTONIO DAL 2001 AL 2003  quale responsabile del servizio di Igiene Ambientale, ha pianificato e strutturato un progetto di lavoro finalizzato all’ottimizzazione delle risorse umane disponibili, nonché al contenimento delle spese di gestione soprattutto per quella relativa al conferimento in discarica dei rifiuti, abbattendola di alcune centinaia di migliaia di euro, attraverso l’incremento della Raccolta Differenziata che è passata dallo 0% del 2000, al 28% circa nel 2003, ottenuta mediante una capillare campagna di informazione, pubbliche manifestazioni e progetti di vario tipo fra i quali quello realizzato in collaborazione con le locali scuole elementari e medie, consistente in un concorso per la elaborazione di slogan sul rispetto dell’ambiente e del territorio, i migliori dei quali oltre ad essere stati premiati sono stati stampati in dei cartelli con l’indicazione della classe scolastica che li ha elaborati e installati in diversi punti del paese. 
isola ecologica piano levante isola delle femmine
C O L L A U D O:
Decreto 25500 del 26.6.09 protocollo Isola 10761 del 6.7.09 Collaudatore Arch Daniela Piano Opera finanziata: con decreto fin com.le 1121 del 13.x.2003 Euri 76.103 Responsabile Igiene Ambiente Isola dr. Croce Antonio (provvedimento Direttore Generale 12253 20 ottobre 2000 con il quale si affida al Dr. Croce Antonio la direzione e il coordinamento, sia degli operai addetti ai servizi esterni di raccolta e smaltimento rifiuti, spazzamento, giardinaggio etc. A far data dal 6 marzo 2001 determinazione 9/01 incarico di : Istruttore del 2° settore IGIENE AMBIENTALE, U.R.P., INFORMATIZZAZIONE UFFICI, STATISTICA. IN DATA 30 MAGGIO 2003 DETERMINAZIONE 157 INQUADRATO "D/1 ISTRUTTORE DIRETTIVO 3° SETTORE IGIENE AMBIENTALE, CONTRATTI, GARE E APPALTI, INFORMATIZZAZIONE UFFICI, U.R.P., STATISTICA".
Per tutto l'anno 2003 Il dr. Croce ha collaborato alla PREDISPOSIZIONE del piano industriale per l'AVVIO operativo della Società ATO PA1, SOPRATTUTTO per quel che riguardava i rapporti con i Comuni soci ed il MONITORAGGIO degli specifici servizi di IGIENE AMBIENTALE fino a quel momento assistenti nei vari Comuni Soci, al fine di OTTIMIZZARE il TRASFERIMENTO degli stessi dall'ambito locale a quello comprensionale. IL dr. Croce Antonio responsabile dell'Ufficio di Igiene Ambientale dirige un gruppo di lavoro formato da 3 impiegati e 12 operai oltre a curare i rapporti con una serie di AZIENDE PRIVATE del settore e successivamente la pianificazione del passaggio del servizio dall'ambito comunale a quello comprensoriale.
Resp. Lavori Architetto LICATA ANDREA   (2007 9 agosto provvedimenti giudiziari riguardano Rosario Bordonaro, 55 anni, impiegato dell’Ufficio tecnico del Comune di Torretta, Gaspare Caravello, 41 anni, Antonio Di Maggio, 35 anni, Benedetto Dragotta, 58 anni, funzionario del Comune di Torretta, Salvatore Ferranti, 36 anni, Matteo La Barbera, 34 anni e Pietro La Barbera, 32 anni, figli del vecchio boss Michelangelo La Barbera, Andrea Licata, 47 anni, architetto libero professionista, Stefano Mannino, 58 anni, Rosario Mignano, 43 anni, imprenditore, Francesco Sirchia, 69 anni, Francesco Spinelli, 49 anni, imprenditore)

Delibera 133 4.8.03 proposta dal responsabile Igiene Ambiente Isola dr. Croce Antonio geom Cumba Salvatore Relatore prog esecutivo cantiere lavoro Euri 2.216 Direzione lavori Architetto Licata Andrea cessazione attività lavorativa 14.5.2004 protocollo 6050 comunicazione ufficio dr. CROCE ANTONIO  ZUCCARELLO ZUCCARELLO ZUCCARELLO ZUCCARELLO 
CROCE VIGILE ANTONIO 1 GENNAIO 2004 Comandante della Polizia Municipale con il grado di Maggiore - Categoria “D/ 3” - Capo del 4° Settore-Vigilanza – Titolare di posizione organizzativa e assegnatario di P.E.G. (Piano Economico di Gestione)
2009 4 GIUGNO IL SINDACO GASPARE PORTOBELLO A RIDOSSO DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE   con determina  n. 13 del 4 giugno 2009     inquadra  il dipendente Croce Antonio nella categoria giuridica D3
POLITICA ELEZIONI REGIONALI tesserato nelle file del partito politico “La Margherita” ha svolto attività di militanza politica in sinergia con la segreteria regionale del partito; 2001 ELEZIONI REGIONALI IL 24 GENNAIO NELLE FILE DELLA  MARGHERITA LISTA N 3 PALERMO NON ELETTO ZANGARA ANDREA  ELETTO
2011 19 MARZO  Autovelox taroccati, coinvolti anche i comuni di Isola delle Femmine e Trappeto. Ma gli amministratori negano ogni responsabilità Isola delle Femmine  il comune ha rescisso il contratto con la Garda Segnali già nel 2004. 
CROCE MAGGIORE ANTONIO 20 GIUGNO 2016     AFFIDAMENTO GESTIONE PARCHEGGI SOSTA E SICUREZZA CHIARAMONTE RG 45.550,00 Codice identificativo gara (CIG): 67033871F3
2017  GENNAIO FEBBRAIO DETERMINE SINDACALI  2 4 5 MAGGIORE CROCE NOMINA SETTORE FINANZIARIO INCREMENTO INCENTIVO SOSTITUTI 2017 27 GENNAIO 2017    BOLOGNA SINDACO AL MAGGIORE CROCE ANTONINO ADEGUAMENTO INDENNITA' 12.911,42 LA CITATA DETERMINA 2 E' STATA NOTIFICATA IL 17 GENNAIO ALLE ORE 10.57,18 CROCE MAGGIORE ANTONIO 2017 20 MARZO   BOLOGNA SINDACO DETERMINA SINDACALE 7 INCARICO DI VICE SEGRETARIO COMUNALE MAGGIORE ANTONINO CROCE RESPONSABILE  COMANDANTE POLIIA MUNICIPALE DIRIGENTE SETTORE FINANZIARIO PRENDI 3 E  2017 28 APRILE 2 BOLOGNA SINDACO MAGGIORE CROCE 215 7045786E87 1 ANNO GESTIONE PARCHEGGI PERSONALE PARCHIMETRI SEGNALETICA ARREDO 55 MILA EURO 2017 22 GIUGNO    MAGGIORE ANTONINO CROCE DOMANDE CONCORSO ALTA PROFESSIONALITA' 25 POSIZIONE PROTOCOLLO 2017 31 LUGLIO    BOLOGNA SINDACO DELIB GIUNTA 94 RENDICONTO 2016 MAGGIORE ANTONIO CROCE  PUCCIO DEBORAH LA RETRODATAZIONE DELLA NOMINA 2017 25 SETTEMBRE   BOLOGNA SINDACO GIUNTA 120 ASSENTE CALTANISETTA RENDICONTO 2016 CONTRODEDUZIONI AL PARERE NEGATIVO REVISORI MAGGIORE CROCE E COLLETTO 2017 21 DICEMBRE   CORTE DEI CONTI DELIBERAZIONE SRCSIC 51 2017 PRSP 2014 2015 PREDISSESTO FINANZIARIO MAGGIORE CROCE ANTONINO IL GIALLO DELLA NOMINA  DEBORAH PUCCIO 2017 29 DICEMBRE 2017   CONS COM SCHEMA BILANCIO PREVISIONE 2017 19 MAGGIORE CROCE NOTA INTEGRATIVA TRAN2 LO BIANCO ZANGHI AVV PARERE NEGATIVO REVISORI CORTE DEI CONTI 51 2017 PRSP 2018 17 GENNAIO   DETERMINA BOLOGNA 2 MAGGIORE CROCE ARCHITETTO MONICA GIAMBRUNO EQUITALIA RAPPA ROCCO ARCHITETTO MINAFRA ENRICO
2018 23 MARZO   BOLOGNA NOMINA N 11 RESPONS TRANISZIONE DIGITALE COMANDANTE VIGILI VICE SEGRETARIO CAPO RAGIONERIA E.....
CROCE MAGGIORE ANTONIO  2018 21 DICEMBRE COMANDANTE CROCE N  876 SIA SRLS SISTEMI INFORMATICI AVANZATI AMMINISTRATORE UNICO CARLA CILUFFO 1989 VIA SALERNO 24 PART IVA I 063578108260        
CROCE MAGGIORE ANTONIO 2019 12 FEBBRAIO RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO CAPITOLATO SPECIALE PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE, LAVORAZIONE E POSTALIZZAZIONE DELLE SANZIONI ELEVATE DAL CORPO DI P.M. COMPRESO IL NOLEGGIO DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE PER IL CONTROLLO DEI VEICOLI C.I.G.: 7705479A6B