CONTRO L'ARROGANZA DEL POTERE:

PER LA LEGALITA', PER LA PARTECIPAZIONE, PER LA TRASPARENZA. PER IL CONFRONTO,PER LA CONDIVISIONE, PER L'INCLUSIONE, PER LA SOLIDARIETA', PER LA PROGETTUALITA', PER LA REALIZZAZIONE, PER L'ACCOGLIENZA, PER IL RISPETTO








Thursday, October 11, 2007

Traghetti delle Isole infine fa poker

Traghetti delle Isole infine fa poker

La compagnia prosegue sulla propria strada con un occhio vigile su Porto Empedocle…
E alla fine anche Piero della Francesca e' partito per Pantelleria.
Dopo diversi mesi di attesa e' stato attivato all’inizio di luglio il servizio fra Trapani e le Isole Egadi operato dalla societa' Traghetti delle Isole Spa con l’unita' ex-Siremar/Tirrenia - ora ribattezzata Cossyra - uscita da un lungo periodo di refitting presso i Cantieri Navali di Trapani. 
“C’e' voluto un po’ di tempo perche' la nave richiedeva interventi accurati in linea con i requisiti di classe A per il trasporto passeggeri” spiega Francesco Fontana, legale rappresentante della societa', il cui maggior azionista e' l’imprenditore Andrea Bulgarella. 
La flotta della compagnia e' salita adesso a quattro unita' in servizio sui collegamenti fra Trapani e le Egadi, fra Trapani e Pantelleria ed infine tra Palermo ed Ustica. 
L’entrata in servizio del ferry ex-Piero della Francesca, costruito nel 1980, ha parzialmente ringiovanito l’eta' media di una flotta un po’ desueta, in cui rientra un traghetto del 1934 pienamente operativo (il Vulcano) con cui inizio' la storia della societa' nel 1969. “Abbiamo avuto un riscontro positivo con l’introduzione in servizio del Cossyra con una media di 120 passeggeri in andata e ritorno su Pantelleria - prosegue Fontana – sulla stessa rotta e' adesso impiegato anche il Pantelleria che era attivo con servizi commerciali verso le isole Eolie che ormai da qualche tempo sono stati cancellati”. 
Traghetti delle Isole mantiene attivi i propri collegamenti verso le isole minori per tutti e dodici i mesi dell’anno, ma non sembra volersi accontentare: “Dopo esserci appena aggiudicati il bando europeo per la linee Trapani-Egadi e Trapani-Pantelleria valuteremo eventuali nuovi investimenti non prima della primavera del 2008; potremmo riflettere ad esempio se proporci per il collegamento Porto Empedocle-Lampedusa, che quest’anno e' stato disertato, rimanendo in mano a Siremar” conclude Fontana. 

Nicola Capuzzo


VIDEO ARRESTO LO PICCOLO A.I.A. ITALCEMENTI, CUTINO ABBANDONA SCIOPERO ITALCEMENTI INTERROGAZIONE SODANO VENTO PADANO RINO GAETANO & BERLUSCONI










http://www.isolapulita.it